Morto Gervasio Chiari il papà di Cicciobello

Ieri all’Ospedale riuniti di Bergamo, è morto Gervasio Chiari. Il nome, sicuramente non dice nulla a moltissime persone. Sembra un uomo come tanti, eppure, Gervasio Chiari, era un uomo che, a modo suo, era famoso per un’invenzione davvero molto bella. Infatti è lui l’inventore del bambolotto più famoso in Italia, ma conosciutissimo anche nel mondo: Cicciobello.

Se lo ricorderanno soprattutto le bambine che con Cicciobello hanno cominciato ad apprendere cosa volesse dire essere una mamma. Una bambola che ha reso e rende ancora oggi, felici milioni di bambine. Un bambolotto che è passato dalle mamme ai propri bambini con estrema naturalezza. Insieme a Cicciobello, una prima bambola interculturale è stata Ciccio Angelo nero, poi è venuto anche Cicciobello Ciao-Fiù-Lin con gli indistinguibili occhi a mandorla.

Gervasio Chiari aveva ottantotto anni e aveva anche fatto la campagna di Russia con il grado di ufficiale, ricevendo una medaglia d’argento. Nel 1957, ormai a guerra finita e nel pieno boom economico della ricostruzione, fondò l’azienda inventrice delle bambole che hanno accompagnato la crescita delle bambine italiane. Il primo successo lo ebbe nel 1962, quando uscì il primo Cicciobello e da allora il bambolotto non ha conosciuto alcuna crisi. Nelle fattezze e nella morbidezza della plastica, tutte le bambine lo hanno avvicinato con amore ai bambini reali, fratellini e cuginetti.

I funerali saranno celebrati domani alle 10 presso la chiesa che porta il suo nome, quella dei santi Gervasio e Protasio a Cologne città in provincia di Brescia dove l’uomo risiedeva e sicuramente in molti andranno a porgere l’ultimo saluto al papà di Cicciobello.

Teresa Corrado

4 responses to “Morto Gervasio Chiari il papà di Cicciobello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.