Melania Rea ultime notizie, sotto le unghie niente DNA dell’assassino

Le ultime notizie su Carmela Melania Rea rivelano che sotto le sue unghie non c’è traccia del DNA dell’assassino. Quindi Melania non ha graffiato chi l’ha uccisa, nonostante si sia difesa con le mani dalle coltellate che le venivano inferte. Questo è quanto risulta dalla perizia effettuata sul cadavere di Melania Rea. Altra indiscrezione riguarda il luogo in cui l’omicidio sarebbe avvenuto. Sembra infatti che Melania sia stata uccisa proprio nel posto in cui è stato ritrovato il suo corpo, e cioè a Civitella del Tronto, nel Teramano. Passa quindi in secondo piano l’ipotesi che vedrebbe come luogo del delitto di Melania Rea Colle San Marco, dove il 18 aprile scorso la donna si era allontanata per andare in bagno, non facendo più ritorno.

La perizia ha fatto emergere anche dati più dettagliati sulle coltellate ricevute da Melania Rea: sia quelle sulla schiena che quelle sull’addome sono state ritenute potenzialmente mortali. Carmela Rea sarebbe quindi morta in seguito ad una lunga agonia, dovuta proprio alle ferite ricevute.

Gli specialisti del Reparto Analisi Criminologiche dei Carabinieri (Rac), che collaborano con la procura di Ascoli Piceno, sono arrivati alla conclusione che i tagli superficiali sul corpo di Melania Rea, tra cui anche la svastica, siano stati fatti ad arte, e non per caso. Probabilmente l’assassino di Melania aveva l’intenzione di depistare le indagini, facendo credere che la mamma ventinovenne fosse stata uccisa per mano di qualche setta o simili. Ma questo goffo tentativo di inscenare un crimine basato sulla simbologia, è stato inutile.

La pista maggiormente battuta è quella del delitto passionale. Al riguardo è stata ascoltata una delle amanti del marito di Melania Rea, Salvatore Parolisi. Si tratta della soldatessa di stanza a Lecce, ritenuta dagli inquirenti persona informata sui fatti.

Assunta De Rosa

One response to “Melania Rea ultime notizie, sotto le unghie niente DNA dell’assassino

  1. Pingback: mariah yeater

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.