Sarah Scazzi ultime notizie: secondo Concetta uccisa per un’eredità

Concetta Serrano torna a parlare. Lo fa in un momento molto delicato ad Avetrana: qualche giorno fa infatti, è stata arrestata Cosima Serrano, la zia di Sarah Scazzi, accusata di essere anche lei complice dell’omicidio della piccola nipotina. Ricordiamo che Sarah era scomparsa da Avetrana lo scorso 26 agosto, ed è stata ritrovata morta, grazie alla confessione dello zio Michele Misseri, in un pozzo nel mese di ottobre. Attualmente in carcere c’è tutta la famiglia Misseri, tranne la figlia Valentina: a pagare per il delitto in attesa di arrivare alla verità ci sono Michele, Cosima e Sabrina Misseri. Gli inquirenti credono che il movente dell’omicidio della piccola Sarah Scazzi sarebbe stata la gelosia che la cugina Sabrina nutriva nei confronti del rapporto tra la quindicenne e il loro amico in comune Ivano Russo. Ma la mamma di Sarah, Concetta Serrano, non è d’accordo. O meglio, secondo lei il movente non è soltanto la gelosia della cugina. C’era dell’altro. Vediamo insieme le ultime notizie.E’ decisa Concetta quando afferma che c’è dell’altro che Sarah aveva scoperto: “L’hanno ammazzata per questo, non volevano far saltare fuori questa storia“. La mamma della quindicenne uccisa ad Avetrana ha lanciato una serie di sospetti sul movente dell’omicidio della figlia. Ha affermato che la storia di Ivano è troppo poco, e che non può essere solo quella. Ha aggiunto che lei crede nell’altra giustizia, quella divina, e che i magistrati devono fare ancora qualche passo per arrivare alla verità.

Concetta non spiega a cosa si riferisca quando parla che “c’è dell’altro“. Ma al suo posto lo fanno gli inquirenti, che hanno ricostruito anch’essi altri possibili moventi dell’omicidio della pizzola Sarah. Nelle pagine di ordinanza di custodia cautelare si può leggere che la zia di Sarah, Cosima, non avesse chissà quanta simpatia per la nipotina, al contrario di quanto afferma quando diche che per lei era una figlia: “Ma tu sempre qua stai? Non puoi andare a casa tua?” le ripeteva frequentemente. Quello che si crede è che ci sia anche qualche veleno per una vicenda di eredità, ricostruita tramite accertamenti bancari dalla Guardia di finanza e dai carabinieri del Ros, il Reparto operativo speciale.

Il giudice ha scritto che la piccola Sarah, con la sua ancora acerba ma crescente avvenenza  era anche colei che stava creando non pochi problemi alla figlia Sabrina, peraltro in un contesto di esacerbati rapporti familiari. Concetta da piccola era stata data in adozione alla sorella del padre, sposata con un signore piuttosto benestante, perché la coppia non aveva avuto figli.

Secondo il giudice, “Tale adozione, pertanto, aveva determinato che, alla morte dei suoi genitori adottivi, Concetta ereditasse l’intero patrimonio, impedendo, con la sua presenza, la devoluzione quanto meno della quota legittima ai fratelli di Filomena Serrano e ai loro figli, tra cui anche Cosima. Cosima scrive il giudice che a differenza di Concetta, aveva avuto una vita nient’affatto agiata, trascorsa a lavorare nei campi e lontana dal marito emigrato.

Peraltro, come se tanto già non bastasse, Concetta, in quanto pur sempre figlia dei suoi genitori naturali, alla morte di questi ultimi, aveva concorso con i propri fratelli alla suddivisione pure di tale asse ereditario, benché non avesse prestato alcuna assistenza alla madre, a differenza di quanto compiuto dalle altre sorelle.

Sm

One response to “Sarah Scazzi ultime notizie: secondo Concetta uccisa per un’eredità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.