Yara ultime notizie: il movente è sessuale, la svolta nelle indagini

Finalmente arriva una svolta nelle indagini sulla morte della piccola Yara Gambirasio, la giovane ragazzina di soli 13 anni scomparsa lo scorso 26 novembre da Brembate Sopra, mentre si recava in palestra, e ritrovata a 3 mesi esatti dalla sua sparizione, il 26 febbraio scorso. Finora non ci sono stati nè sospetti nè indagati sulla morte della piccola, nonostante l’assassino abbia lasciato la sua firma, il suo dna. Purtroppo però nonostante i moltissimi prelievi effettuati a Brembate per cercare almeno un dna che si avvicinasse a quello ritrovato sui vestiti di Yara, si è brancolato nel buio finora. Ma adesso sembra essere vicini ad una svolta, e la rivelazione avviene dagli studi di Rete Quattro, nel corso della trasmissione Quarto Grado, condotta da Salvo Sottile. Vediamo insieme gli ultimi risvolti dell’indagine.

L’inviato di ‘Quarto Grado’, Giorgio Sturlese Tosi, ha rivelato un’importante novità per quanto riguarda le indagini sull’omicidio di Yara Gambirasio: «L’assassino di Yara ha firmato il delitto e il movente è quello sessuale». L’ufficio stampa Mediaset, in una nota, specifica: «L’inviato riferisce che le analisi scientifiche eseguite sui vestiti di Yara Gambirasio hanno consentito di individuare e ricostruire un profilo genetico, repertato sugli slip della giovane ginnasta di Brembate. Si tratta di un profilo genetico maschile appartenente ad uno sconosciuto, perchè i confronti con le migliaia di Dna prelevati dagli inquirenti hanno dato esito negativo».

Dunque adesso si esclude definitavemente che l’assassino di Yara possa essere qualcuno appartenente alla cerchia dei compagni di scuola, o ai frequentatori della palestra in cui si allenava. Esclusi anche parenti, amici e vicini di Yara: gli inquirenti hanno a disposizione tutti i loro profili genetici.
Sm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.