Referendum abrogativo, anche il tg 2 sbaglia le date (video)

Incredibile errore anche al Tg 2: dopo il Tg1, che domenica scorsa aveva sbagliato le date del referendum, adesso è il momento del tg2. Nell’edizione di ieri, 7 giugno 2011, è stato mandato in onda un servizio in cui si dovevano informare i telespettatori del referendum del 12 e del 13 giugno. Peccato che, anche questa volta, le date del referendum sono state 13 e 14 giugno. Su internet sono in molti a pensare che quello della Rai sia uno “sbaglio” fatto apposta per evitare di raggiungere il quorum, ovvero che si rechino a votare il 50% più uno degli aventi diritto. Sarà così? O sono solo i più maliziosi a credere a questo? Intanto, appena la notizia è esplosa sui social network principali, ha fatto il giro del Paese in pochissimi minuti ed è stata subito bufera.Ci si chiede, soprattutto, se valga la pena o meno pagare il canone Rai visto che l’informazione sembrerebbe disinformazione, da quello che si legge dai commenti su Facebook e su Twitter. Inoltre qualcuno si interroga sul senso del pagamento del canone dal momento che Santoro, Floris e Fazio, tre programmi di cultura nel bel mezzo di programmi di intrattenimento, stanno migranto su La 7. Insomma: canone sì o canone no? Questo sembra il dilemma di oggi, 8 giugno 2011.

Inoltre, su internet c’è anche chi la prende con una risata: “Dopo il Tg1, anche il Tg2 sposta le date dei referendum. Capita, se in redazione hai affisso il calendario della Carfagna”, scrive VivalaSatira. Qualcuno ironizza ancora sulle date: Alemartini74 racconta la scena del Tg: “Tg2: “si vota per i referendum venserdì 45 e lurtedì 46 giuglio”.

Ecco il video

SM

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.