Melania Rea ultime notizie, Parolisi parla a Quarto Grado

Quarto Grado ieri sera, 10 giugno 2011, si è occupato nuovamente della morte di Melania Rea, la 29 enne di Somma Vesuviana ritrovata priva di vita lo scorso 20 aprile. Per il momento l’unica persona informata dei fatti è il marito della vittima, Salvatore Parolisi. E Salvo Sottile ieri, a Quarto Grado, lo ha ospitato in studio per una lunga intervita in cui il marito di Melania ha parlato di tutto. In particolare riguardo all’omicidio, ha affermato che crede nella giustizia e che spera di non rimanerne deluso. Salvo Sottile gli chiede come mai aveva dichiarato che lui e Melania erano stati ad amoreggiare nel posto dove lei ha incontrato la morte, visto che in molti hanno pensato che il caporalmaggiore si volesse costruire un’alibi nel momento in cui sarebbe spuntata fuori qualche sua traccia biologica. Parolisi smentisce, afferma che tutto questo non ha senso e che lui e Melania molte volte si sono fatti travolgere dalla passione, anche fuori dalle mura di casa, e anche se sposati. Leggiamo insieme le dichiarazioni di Parolisi nell’intervista a Quarto Grado.

Parolisi afferma che vorrebbe avere l’assassino o gli assassini di sua moglie davanti agli occhi, per capire chi è stato. Afferma di non aver mai fatto del male a nessuno, non ha mai infastidito nessuno e non è mai stato causa di qualcosa di brutto che possa aver spinto una persona a fargli un torto del genere. Ricordiamo comunque che Parolisi rimane una persona informata dei fatti e per il momento è una vittima, non un indagato, sebbene l’opinione pubblica vede qualcosa di marcio nel caporalmaggiore, che nella vita di coppia non è stato un marito modello.

Parolisi poi parla della piccola Vittoria, che ad un anno e mezzo di vita sta pagando un prezzo troppo alto. Afferma che Vittoria deve sapere la verità, e che è giusto che gliela dica lui. Ha dichiarato che le parlerà di tutto, anche dei suoi errori, naturalmente quando la bambina sarà abbastanza grande. Adesso l’unica premura è che la piccola viva in un contesto familiare, tranquillo, felice e sereno. E’ lei che dà la forza a lui per andare avanti.

Riguardo Melania, afferma che ogni giorno le chiede di dargli la forza di andare avanti e di fare uscire al più presto la persona o le persone che le hanno fatto del male. Poi racconta una cosa che non evava mai detto a nessuno, tra le lacrime: una volta era nel letto di casa sua, e si è accesa una luce in casa. Ha pensato subito che si fosse alzato uno dei due genitori, ma non sentiva passi: la luce si era accesa da sola. Lui l’ha spenta ed è tornato nel letto, piangendo come un bambino.

Sm

10 responses to “Melania Rea ultime notizie, Parolisi parla a Quarto Grado

  1. buggiardoooooooooooooooo. non ti sopportiamo più di una volta per tutte la verità. approfitti perchè melania non può difedersi?? non può dire che sei uno schifosissimo bugiardo??? che uomo meraviglioso!!!!mamma mia!!!fai solo vomitare se lo vuoi sapere. in qualsiasi posto andiamo, non cè nessuno che dice che sei innocente….non ti sforzare a dire bugie tanto la verità uscirà fuori… ai paura???? e si…..fai finta di non aver paura, ma ti stai facendo la cacca sotto.adesso caro salvatore hai tutte le schifosissime donne che vuoi,, divertiti finchè non andrai in carcere, e spero per sempre.. e non dire più che tu non centri con la sua morte, melania ha scoperto qualcosa che ti ha fatto perdere la testa e l’ha iccisa per non farla parlare. ma è quì che ti sbagli. gli inquirentitroveranno presto la verità e allora farai unaltra figuraccia….

  2. lo lasciate in pace??….basta con questi processi a cazzo
    già è difficile così per tutte e 2 le famiglie poi la gente che parla a vanvera

  3. come donna e come essere umano mi sento umiliata dallo stomachevole spettecolo offerto in tv,si e’ capito che parolisi e’ un ignorante e anche poco intelligente,ma non si puo’ offendere la dignita’ umana permettendogli di fare quella recita puerile che anche i bambini dell’asilo a natala magari avrebbero saputo interpretare meglio.e’ una vergogna ascoltarlo

  4. se veramente la bella sfortunata melania è stata colpita di spalle, mentre faceva pipì, i casi sono solo due: o un maniaco nascosto che l’ha aggredita,(ma come ci è arrivata lì??) o,molto, ma molto più probabilmente lei ci è arrivata con una persona con la quale aveva molta , ma molta familiarità…tanto da accovacciarsi per il bisogno, cosa che mai, ma poi mai, una donna del suo genere avrebbe fatto davanti ad un estraneo, tantomeno un amante, o una rivale….quindi traete le cocnclusioni….

  5. nel programma di quarto grado di ieri 10 giugno,alla domanda se parolisi era con la moglie al parco risponde: sono arrivato lì con la bambina.
    questo lapsus freudiano dimostra che salvatore era solo con sua figlia e la moglie probabilmente già era stata uccisa( da lui?)poco prima mentre la bimba era stata lasciata in auto.Poi la costruzione dell’alibi al parco.
    Sui festini dice prima che ne ha sentito parlare solo lì in quel momento e poi dice che qualcuno gliene ha parlato prima .
    Per me Salvatore sta ancora mentendo come ha sempre fatto e nessuno riesce a farlo parlare o a contestargli le incongruenze del suo raccontino.
    Melania lanciò il suo anello contro chi?
    Non è difficile immaginarlo!

  6. Certo che è arrivato solo con la bimba a Colle San Marco, esenza Melania, alle 15,30 però, e non alle 14,30, perché a quella’ora era al Bosco delle Casermetet a Ripe di Civitella del YTronto a far fuori la moglie.

  7. Certo che Salvatore è arrivato solo con la bimba a Colle San Marco, e senza Melania, alle 15,30 però, e non alle 14,30, perché a quell’ora il Parolisi era nel Bosco delle Casermette a Ripe di Civitella del Tronto, dove ha ucciso la moglie.

  8. Al 7mo minuto intervista parolisi dice: “non ho … la coscienza a posto” lapsus freudiano???? a proposito di cosa non avrebbe la coscienza a posto? le sue relazioni extraconiugali, il suo racconto, Melania, Ludovica? boh

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.