Tavazzano, quattro morti: forzano posto di blocco e si schiantano contro tir

E’ successo a Tavazzano, nel Lodigiano, dove quattro pregiudicati sono morti dopo aver forzato un posto di blocco. L’auto su cui viaggiavano infatti, durante la fuga dai poliziotti locali, che stavano fermando per semplici controlli, ha invaso la corsia opposta, andando a sbattere contro un mezzo pesante. Ma non solo: l’autovettura sarebbe stata trascinata dal tir per oltre cinquanta metri, rimandendo di fatto incastrata sotto la motrice. Una scena che faceva poco sperare che qualcuno dei 4 individui della macchina venisse estratto vivo dalle macerie. Anche le persone a bordo del tir sono ferite in modo grave: si tratta di un conducente dell’autoarticolato e dell passeggero, entrambi lituani, di 31 e 56 anni. Inutili i soccorsi per i quattro a bordo dell’auto che sono morti sul colpo.Secondo le prime notizie, sembrerebbe che una volta forzato in posto di blocco, qualche metro dopo, l’auto si è improvvisamente spostata sulla corsia opposta, probabilmente per sorpassare un’altra vettura e si è scontrata frontalmente con un mezzo pesante. Un frontale tremendo che è costato la vita. Il tragico incidente, che poteva benissimo essere evitato, solo rispettando il codice stradale e dunque fermandosi allo “stop” della polizia locale, si è verificato sulla via Emilia, all’altezza del centro abitato di Tavazzano con Villavesco. E’ stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per estrarre i corpi dalle lamiere. Ma sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Lodi. Le vittime sono quattro pregiudicati milanesi di cui non si conoscono i nomi, ma solo le iniziali e le età: G.G., 28 anni, G.M., 55, S.M., 34 e P.G., 31.

 

 


 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.