Incendio Roma Tiburtina ultime notizie, Alemanno: “Il fumo è pericoloso”

Incendio Roma Tiburtina ultime notizie – Oggi, 24 luglio 2011, nelle prime ore della mattina, si è sviluppato un grosso incendio nella Stazione Tiburtina di Roma. Come è facile prevedere, l’incendio – che si pensa che sia di natura dolosa – sta generando molti disagi nella giornata di oggi. In tilt non solo i treni, ma anche il traffico di superficie. In particolare, per quanto riguarda i treni, le Ferrovie dello Stato Italiane hanno invitato gli utenti, se è possibile, a non prendere il treno qualora il proprio viaggio preveda il passaggio attraverso la stazione di Roma Tiburtina. I treni in effetti vanno a singhiozzo: in un’ora sono transitati nella zona solo 8 convogli. Ma i disagi hanno investito anche gli autobus di superficie, i tram e la metropolitana.La linea B della Metropolitana di Roma, quella che interessa la Stazione Tiburtina, è stata inizialmente bloccata interamente: da poche ore è stata parzialmente riaperta. Il Codacons parla già di rimborsi: il Presidente del Codacons, Carlo Rienzi, ha fatto sapere che le persone stanno evitando di transitare con i treni, così come suggerito dalle Ferrovie. Ma fa sapere anche che Trenitalia deve aprire un tavolo di trattative con il Codacons, così come ha fatto Autostrada per l’Italia per i danni da maltempo del dicembre scorso, e deve studiare forme di indennizzo automatico nei confronti di passeggeri danneggiati. Se ciò non avverrà  il Codacons agirà una class-action nei confronti dell’azienda a tutela di tutti i cittadini coinvolti nel blocco ferroviario di oggi.

Il sindaco di Roma Alemanno allerta: il fumo può essere pericoloso, è meglio non aprire le finestre nelle case vicine alla stazione.

2 responses to “Incendio Roma Tiburtina ultime notizie, Alemanno: “Il fumo è pericoloso”

  1. Pingback: domotica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.