Il movimento dei Forconi chiede una moneta nuova per la Sicilia

Torniamo a parlare del movimento dei Forconi, che dal 16 gennaio in Sicilia ha creato un vero e proprio blocco della regione, in segno di protesta contro le accise del governo Monti. Adesso il movimento, a capo della rivoluzione dei Forconi, alza il tiro: propone la sua soluzione per risollevare l’economia, ed è una moneta nuova, ma solo per la Sicilia. Vediamo insieme di cosa si tratta. Il Movimento dei Forconi è arrivato a parlare di una nuova moneta per la Sicilia. Si tratterebbe di una valuta nuova, locale, per far ripartire l’economia isolana. La ragione della richiesta è da rintracciare in un’insoddisfazione maturata il giorno prima. I partecipanti al movimento infatti che avevano chiesto misure per la defiscalizzazione dei prodotti petroliferi e la sospensione per due anni delle cartelle esattoriali, insoddisfatti dall’esito dell’improvvisato incontro di ieri con alcuni deputati dell’Assemblea regionale siciliana, adesso rilanciano. Vogliono trasformare l’isola in zona franca e “pensare – dice in una nota il portavoce del movimento Martino Morsello – a una moneta siciliana. Il popolo pretende risposte precise per lo sviluppo socio-economico e occupazionale dell’isola”.

“Nell’incontro di ieri – aggiunge – non sono stati puntualizzati interventi risolutivi per l’agricoltura: mancano il blocco del Piano di sviluppo rurale (Psr), lo stop alle procedure esecutive per i tributi, una norma contro le sofisticazioni dei prodotti agricoli imposta da norme Ue, come la produzione di vino con lo zucchero, dell’aranciata senza arance, della limonata senza limone, della passata di pomodoro cinese. Non è stato evidenziato, inoltre, che il costo del gasolio deve essere di 70 centesimi e l’energia elettrica a 0.028 per chilowattore”.

Insomma, il movimento dei Forconi in Sicilia sembra davvero fare sul serio: nessuna regione, prima dell’isola siciliana, aveva avuto il coraggio di mettere in atto una rivoluzione e di chiedere determinate cose, come una moneta nuova per la regione.  Questa dovrebbe essere una ventata di positività per tutto il Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.