Roberta Ragusa ultime notizie: il marito non dice la verità

Torniamo ancora una volta a parlare della misteriosa scomparsa di Roberta Ragusa, la giovane donna sparita da San Giuliano terme di cui non si hanno più notizie dalla notte del 13 gennaio, che tra l’altro è anche la stessa notte della tragedia della Costa Concordia. Nel mirino degli inquirenti, come sappiamo, c’è il marito della scomparsa: Antonio Logli. Secondo la sua versione dei fatti, lui, quella sera, sarebbe andato a letto prima della moglie. Colto da un sonno profondo, secondo quello che dichiara Logli, non si sarebbe nemmeno accorto che la moglie Roberta non è mai entrata nel suo letto. Antonio Logli avrebbe scoperto la scomparsa della moglie solo la mattina dopo, quando, svegliatosi, si rese conto che Roberta probabilmente non aveva dormito a casa. Da quel 13 gennaio sono subito partite le ricerche, e sono arrivate le prime piccole verità: Logli aveva un’amante, una dipendente della scuola guida di cui era titolare la moglie. Ma non solo: quella notte Logli e l’amante si sarebbero sentiti al telefono. Non sarebbe quindi vero quanto da lui dichiarato, ovvero che dormendo non ha avuto modo di accorgersi che Roberta non è entrata nel suo stesso letto. Ecco le ultime notizie.L’amante di Logli è Sara Calzolaio, segretaria della scuola guida di cui era titolare la stessa Roberta, scomparsa la notte del 13 gennaio. Ci sarebbero state delle telefonate tra lei e il marito di Roberta, quella stessa notte. A rivelarlo è stata Federica Sciarelli, conduttrice della trasmissione ‘Chi l’ha visto’, andata in onda ieri sera. Ma quanto dichiarato nel corso della trasmissione troverebbe conferme anche dagli ambienti investigativi. Gli inquirenti stanno studiano i tabulati di Antonio Logli, che continua a sostenere di non sapere se Roberta abbia passato o meno in casa l’ultima notte, prima di scomparire. Ma la verità raccontata dalle celle telefoniche è un’altra. Che fine ha fatto Roberta? È questo l’interrogativo più grande a cui si cerca di rispondere adesso.

Per seguire tutti gli aggiornamenti sui casi di cronaca nera affrontati da Quarto Grado e Chi l’ha Visto, seguite la nostra pagina Facebook, cliccando qui

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.