F1: trovata morta Maria de Villota in un hotel a Siviglia

Maria De Villota è stata trovata morta in un albergo a Siviglia. A dare la notizia è stata l’emittente spagnola «Cadena Ser» e presto ripresa dagli altri media locali.Dalle prime informazioni, sappiamo che la 33enne,pilota madrilena, si era recata a Siviglia in vista di una conferenza nel corso della quale avrebbe dovuto raccontare la sua esperienza e avrebbe presentato il suo libro. Ma purtroppo a quella conferenza De Villota non ha mai preso parte. E’ stata trovata morta alle 7 del mattino nell’albergo dove alloggiava. All’arrivo dei soccorsi, ogni tentativo nel cercare di rianimarla è stato inutile. Era già morta. Restano ancora sconosciute le cause del decesso. In una nota la famiglia di De Villota avrebbe emanato un primo comunicato: «Cari amici, Maria se n’è andata. Doveva andare in cielo come tutti gli angeli. Ringraziamo Dio per l’anno e mezzo che l’ha lasciata ancora con noi».
«Bisogna pregare per lei ed essere vicini alla sua famiglia. Maria era molto amata da noi», avrebbe riferito Alonso.

Marc Gené, pilota Ferrari e amico di Maria de Villota, ha riferito: «Una notizia sconvolgente. Ci siamo sentiti due giorni fa, lei era contenta per ciò che avevo scritto nella prefazione del suo nuovo libro. Amava la vita. Credo se ne sia andata per cause naturali, altrimenti non me lo saprei proprio spiegare».
Nel frattempo, è stata disposta l’autopsia per fare in modo che vengano rivelate le cause della sua morte.
Maria De Villota, test driver per la Marussia, rimasta gravemente ferita dopo un incidente avvenuto il 3 luglio 2012 a Duxford, dove stava effettuando un collaudo per la sua scuderia, aveva perso l’uso dell’occhio destro, oltre ad aver perso completamente l’olfatto e la sensibilità alla testa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.