Roma, morto pensionato caduto durante una lite con il figlio

A Lanuvio, in provincia di Roma, un pensionato è morto cadendo nel corso di una lite con il figlio. E’ accaduto ieri, e a perdere la vita è un anziano di 81 anni. Il figlio, 53 anni, è ora accusato di aver spinto il pensionato nel corso della lite: è stato arrestato dai carabinieri. Su di lui pende la terribile accusa di omicidio preterintenzionale. A quanto emerge da una prima ricostruzione, i due stavano discutendo animatamente, quando il figlio 53enne ha spinto il padre pensionato, facendolo cadere. Prima di toccare il pavimento, l’81enne ha sbattuto la testa contro un mobile.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Lanuvio, del nucleo operativo di Velletri e del nucleo investigativo di Frascati. Si è così proceduto con l’interrogatorio del figlio del pensionato morto, caduto durante una lite. Ora l’uomo si trova agli arresti domiciliari.

Ancora da chiarire è se il figlio del pensionato, con la sua spinta, ne abbia provocato il decesso. A chiarire la dinamica dei fatti sarà l’autopsia.

Si tratta dell’ennesima lite familiare finita in tragedia. Non si conoscono ancora dettagli sui rapporti tra padre e figlio, e se l’episodio arrivi a seguito di una situazione difficile o sia totalmente isolato. Sta di fatto che il pensionato 81enne è morto cadendo nel corso di una lite con suo figlio, che lo ha spinto. La situazione del 53enne allo stato attuale risulta molto grave.

Si attendono quindi maggiori aggiornamenti su questa terribile vicenda, in cui un pensionato ha perso la vita durante una lite con il figlio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.