Antimafia, Bindi eletta presidente della commissione: il Pdl non vota

Rosy Bindi è stata eletta presidente della commissione Antimafia. La Binda era al ballottaggio con Luigi Gaetti del Movimento 5 Stelle. E’ stata eletta con 25 voti, mentre al M5S ne sono andati solo 8. La candidata Pd aveva ricevuto 23 voti al primo turno, un numero non sufficiente affinché conquistasse la nomina di presidente dell’Antimafia.   Il regolamento vuole infatti che vadano al ballottaggio i due candidati che raggiungono il maggior numero di consensi, qualora  nessuno dei due possiede la maggioranza assoluta. Vi sono state due schede bianche un voto nullo.  Riccardo Nuti (M5S) ha smentito il mistero su una presunta spaccatura all’interno del M5S nel corso del primo voto: a Gaetti, infatti, erano andati 6 voti e non 8. “Nessuna spaccatura. Lui stesso non si è votato, e un altro nostro collega era in quel momento in missione”, ha riferito Nuti.

Nel frattempo, non tardano gli attacchi da parte del Pdl che si è astenuto dal voto in commissione. La motivazione sarebbe legata alla candidatura di un candidato Pd e dal sostegno ricevuto dal suo partito stesso. I capigruppo Renato Brunetta e Renato Schifani, prima dello scrutinio, avevano infatti annunciato che, “in caso di elezione di un presidente nella seduta odierna”, il Pdl avrebbe disertato la commissione per l’intera legislatura denunciando così l’irresponsabilità del Pd.

Schifani e Brunetta: «Il mancato accordo su un nome condiviso ha spinto il Pdl a non partecipare al voto. La delegazione del Pdl, in caso di elezione di un presidente nella seduta odierna, non parteciperà ai lavori della Commissione per l’intera legislatura». Con questo atto il Pdl ha denunciato del Pd e affermato la necessità di avere alla presidenza di una commissione così importante una personalità condivisa dall’insieme delle forze politiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.