Addio a Manolo Escobar, cantante spagnolo noto per Porompompero

Addio a Manolo Escobar. Tutti lo ricordiamo per la sua famosa canzone “Porompompero“. E’ morto così, all’età di 82 anni, nella sua casa di Benidorm il cantante e attore spagnolo Manolo Escobar. Escobar era considerato come il re del pasodoble e della copla spagnola, ma era stato anche presentatore e attore in vari film spagnoli. La sua voce, impossibile da dimenticare, ha marcato l’ultimo mezzo secolo di storia musicale di Spagna.

Da tempo Escobar soffriva di un terribile male, cancro al colon. Il cantante spagnolo era stado dimesso dalla clinica martedì, dove era stato ricoverato per un trattamento  di chemioterapia. Ma per lui ormai c’è stato ben poco da fare. Adesso non ci resta che ricordarlo nelle sue esibizioni passate con grande gioia. In Italia Cochi e Renato contribuirono a rendere famosa la canzone che aveva segnato la sua carriera.

Il successo di Manolo in Spagna era così grande tanto che  nel giugno del 2010 fu lui a cantare l’inno della nazionale spagnola nei festeggiamenti di Plaza Colon per celebrare il trionfo della Coppa del Mondo in Sudafrica
La camera ardente in cui riposa Escobar sarà allestita a partire dalle 18 di oggi nel comune di Benidorm. All’interno della camera ardente vi saranno anche le sue celebri canzoni come “Porompompero”, “Mi carro” o “La minifalda”. Manolo Escobar era originario di Las Norias de Daza, un piccolo comune de El Elegido, in Almeria.  A 14 anni si era trasferito a Barcellona dove aveva iniziato a cantare con i fratelli. Nel corso della sua carriera nel mondo della musica ha pubblicato ben oltre 80 dischi e diviene famoso con lo spettacolo “Canta Manolo Escobar”. Escobar era considerato una delle voci più note in Spagna e all’estero di musica popolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.