Milano, rissa tra famiglie rom rivali: un morto e sette arresti

Terribile episodio di violenza a Milano, dove ha avuto luogo una rissa tra due famiglie rom rivali. Un 49enne è morto e sette persone sono state arrestate. La rissa tra famiglie rom rivali ha avuto luogo presso l’ospedale San Raffaele. La vittima è Luca Braidic, il quale aveva riportato gravi ferite e per questo era stato ricoverato in prognosi riservata. Le sue condizioni di salute sono peggiorate fino al coma irreversibile. Tutti coloro che hanno partecipato alla rissa sono stati arrestati, e si tratta di componenti di entrambe le famiglie rom rivali.

Nella mattinata di mercoledì alcuni componenti delle famiglie si sono incontrati nei corridoi del San Raffaele, a Milano, e questo episodio è bastato ad accendere la miccia. E così ha avuto luogo una brutta rissa tra queste famiglie rom rivali. A quanto pare i rom si trovavano lì per caso, per fare probabilmente esami medici. Ma la rissa è degenerata, e il 49enne Braidic è rimasto ferito a terra, e con lui anche il rom rivale Marco Deragna, 46 anni. Quest’ultimo è stato medicato e poi arrestato dalla polizia, intervenuta in ospedale per placare gli animi.

Sono sette le persone arrestate, un 27enne e un 28enne, della famiglia rom Braidic, e quattro persone della famiglia rom rivale, i Deragna: un 18enne, un 22enne, un 27enne e un 46enne. A quanto emerge dai primi rilevamenti, la rivalità tra queste due famiglie rom va avanti da anni a causa di rancori reciproci. Le famiglie vivono entrambe nel campo rom sito in via Idro. Vi sono stati molti litigi, pestaggi, faide e dispetti tra donne, che sono sfociate nel terribile episodio in ospedale. Ma già all’inizio di quest’anno, a fine gennaio, aveva avuto luogo una sparatoria che aveva portato la polizia ad intervenire, la quale è stata presa a sassate dai rom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.