Ikea, coppia gay cancellata dalla rivista in Russia

Sta facendo molto discutere la decisione di Ikea di cancellare una coppia gay dalla rivista in Russia. Si tratta del mensile Family Life, nel quale compare una coppia gay, due donne con un bambino, che sorridono mentre arredano la loro casa. Questa fotografia è invece presente nelle riviste di tutto il mondo. A detta di Ikea la rimozione sarebbe dovuta ad una specifica legge russa anti propaganda gay, che è stata introdotta da Putin.

Dunque il colosso svedese di mobili ha messo al primo piano il rispetto della legge in questo Paese, e afferma che la comunicazione di Ikea ha questa come priorità insieme al design per la casa. A renderlo noto è un portavoce di Ikea. Infatti Putin, il presidente della Russia, è stato chiaro sulla questione della propaganda gay, che non deve essere effettuata. La normativa è entrata in vigore il 30 giugno 2013, e dunque non si può fare altro che rispettarla. La normativa in questione nello specifico punisce la promozione di “orientamenti sessuali non tradizionali” riguardo i minori. Insomma, se Ikea non avesse rispettato tale legge, avrebbe rischiato di incorrere in una multa salata.

La legge è legge, ma ancora una volta le persone gay vengono discriminate, non potendo comparire neanche su un catalogo Ikea. Purtroppo le riluttanze ad accettare un tipo di sessualità differente da quella comunemente considerata tradizionale sono ancora evidenti, e lo dimostra con chiarezza la normativa anti propaganda gay entrata in vigore in Russia e promossa dal presidente Vladimir Putin. Come reagiranno i gay di tutto il mondo alla decisione di Ikea di rimuovere la coppia di donne gay dalla rivista? Sicuramente non ne saranno felici e la polemica non terminerà qui. Dopo tutto Ikea non poteva fare altrimenti, le norme russe sono chiare in materia, e nulla si può fare per ostacolarle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.