Chieti, mamma e neonata sequestrate in auto: è giallo

E’ giallo a Lanciano, in provincia di Chieti, per quanto accaduto nel pomeriggio di lunedì. Una mamma e la sua neonata sono state sequestrate in auto da un uomo sconosciuto. E’ accaduto nei pressi del quartiere Santa Rita. La vicenda è avvolta nel giallo, e i Carabinieri stanno indagando al fine di comprendere le cause di questo gesto.

Secondo quanto si apprende, la mamma si trovava in auto con la neonata, una bimba di soli due mesi. Erano entrambe sul sedile posteriore e attendevano il ritorno del marito della donna, che era andato in farmacia. La bimba si trovava nell’ovetto. Ad un certo punto si è però verificato un fatto del tutto strano. Un giovane uomo, sulla trentina, si è avvicinato all’automobile e ha minacciato la donna con una pistola chiedendole dei soldi. A quel punto si è accorto che le chiavi erano nel cruscotto, e così è salito a bordo della vettura vagando per circa mezz’ora con la mamma e la neonata sul sedile posteriore, nei fatti sequestrate. E’ arrivato fino al canile municipale di Lanciano, in provincia di Chieti. La donna, nonostante fosse impaurita, ha avuto la prontezza di contattare il marito lasciando aperta la comunicazione, così che potesse capire cosa stava accadendo chiamando le forze dell’ordine. Ad un certo punto però l’uomo si è fermato, ha chiesto 50 euro alla donna dicendo di avere problemi economici, e si è allontanato.

Un sequestro davvero anomalo, sul quale i Carabinieri stanno indagando al fine di trovare il rapinatore. Tanta la paura per la mamma e la neonata, che fortunatamente stanno bene. Questa storia, che arriva dalla provincia di Chieti, attualmente è avvolta nel giallo. Si attendono ulteriori aggiornamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.