Somma Lombardo, l’anziano Antonio Faraci ucciso in casa: furto finito in tragedia?

A Somma Lombardo (in provincia di Varese), Antonio Faraci è stato ucciso in casa. Si pensa che si tratti di un furto finito in tragedia, quello che ha visto morire un anziano nella propria abitazione. L’omicidio – che non dovrebbe essere premeditato – è stato compiuto nella serata di sabato. La vittima aveva 73 anni, e il corpo è stato ritrovato dalla moglie, rientrata nella abitazione in tarda serata di sabato. Si tratta di Antonio Faraci, che è stato ucciso sabato sera nella sua casa di via Briante, a Somma Lombardo. Il cadavere è stato rinvenuto dalla moglie, che era uscita per stare con alcuni amici, ed è rientrata in casa intorno alle 22. La porta della villetta è stata trovata aperta. La moglie ha rinvenuto il corpo del marito in soggiorno. Sul luogo sono prontamente intervenuti i carabinieri della compagnia di Gallarate e di Varese, insieme agli uomini della scientifica. I carabinieri sono prudenti e nessuna ipotesi è stata esclusa, anche se la più probabile è quella del furto finito in tragedia. Una prima ricostruzione indica che l’anziano avrebbe sorpreso un ladro in casa. Quest’ultimo, vistosi scoperto da Antonio Faraci, lo avrebbe colpito con un corpo contundente. La dinamica è ancora al vaglio degli investigatori e questa prima ipotesi è quella che al momento sembra la più probabile. Tuttavia, si stanno vagliando molte piste. Insomma, un fine settimana di violenza quello che c’è stato a Somma Lombardo. Antonio Faraci è stato trovato morto in casa. Ucciso nella sua abitazione in seguito a quello che sembrerebbe essere un furto finito in tragedia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.