Sciopero dei mezzi 30 maggio 2014: la situazione in tempo reale città per città

Oggi, venerdì 30 maggio 2014, è stato indetto uno sciopero nazionale dei mezzi pubblici contro le privatizzazioni del comparto e a favore del rilancio del settore.. La protesta quindi coinvolge tutta Italia e sta paralizzando il traffico di intere città. Facciamo quindi un viaggio virtuale nelle principali città italiane per vedere gli effetti dello sciopero generale dei mezzi sul traffico di questo venerdì nero dei trasporti.

A Milano il servizio ATM non è garantito fino alle 15 e poi di nuovo dalle 18 a fine servizio. Il maltempo in città non fa che peggiorare la situazione del traffico. L’Area C è stata sospesa mentre resta attivo il divieto di accesso e di circolazione all’interno della zona Ztl Cerchia dei Bastioni per i veicoli di lunghezza superiore a 7,5 metri.

A Roma sciopero si ma a singhiozzi: è stato infatti confermato quello proclamato dal sindacato Usb a livello comunale, regionale e nazionale ma al contempo è stata revocata la protesta di Faisa Cisal “limitatamente ad Atac e Roma servizi per la mobilità”, e rinviata a data da destinarsi.. verrà comunque garantita la fascia di garanzia dalle ore 17 alle 20.

A Torino il servizio di trasporto pubblico urbano e suburbano è gestito da GTT e non sarà garantito fino alle 12 e poi dalle 15 a fine corse. Le autolinee extraurbane sono garantite solo dalle 14.30 alle 17.30.
Si ferma il trasporto pubblico anche a Bologna e Napoli con Anm attiva comunque nella fascia dalle 17 alle 20. Anche qui fino alle 17 e poi ancora dalle 20 a fine servizio non saranno garantite corse regolari.

A Bari lo sciopero del personale ferroviario indetto dai sindacati Orsa e Usb comporta cambi al programma dei treni regionali. Saranno comunque garantiti i servizi essenziali nelle fasce orarie 6-9 e 18-21. Il trasporto pubblico locale resta fermo fino alle 12.30 e dalle 15.30 a fine servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.