Ostuni, pignorata la pensione di invalidità di un autistico: aveva un debito con le suore

È stata pignorata la pensione di invalidità di un autistico residente a Ostuni (Puglia). Il 32enne aveva un debito con le suore. Non è stato sequestrato un quinta della somma (come previsto dalle legge) che mensilmente veniva versata al giovane, bensì l’intero importo della pensione che spettava lui e alla madre. A denunciarlo è stato il legale del ragazzo autistico: l’avvocato Giovanni Zaccaria. Per un debito contratto di circa settemila euro nei confronti di una congregazione di suore, a un uomo autistico di 32 anni è stato pignorato l’intero importo della pensione di invalidità.

La sanzione ha colpito tutte le somme di cui è beneficiario, e ciò vale anche la pensione della madre. Una decisione considerata inaccettabile dall’avvocato: mette in pericolo la sopravvivenza stessa della famiglia, privata dei mezzi minimi di sostentamento. La pensione di invalidità è stata così pignorata a un 32enne autistico residente a Ostuni. Aveva un debito ammontante alla somma di settemila euro con la Congregazione delle suore oblate benedettine di Santa Scolastica.

Ostuni, 41enne muore mentre fa il bagno: è mistero sulle cause del decesso – LEGGI QUI

La cifra si è accumulata per via di una serie di servizi contratti nel centro di attività socio sanitarie. Dopo il decreto ingiuntivo, le suore hanno deciso di procedere per via giudiziaria, ottenendo il pignoramento delle pensioni. Entro tre mesi, alle suore dovrebbe corrispondere la cifra a loro spettante. Il legale dell’autistico, però, ha fatto emergere le incongruenze della richiesta delle suore. Staremo a vedere se alla fine otterrà l’interruzione di questa sentenza.

One response to “Ostuni, pignorata la pensione di invalidità di un autistico: aveva un debito con le suore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.