Denise Pipitone scomparsa 10 anni fa: mamma Piera le scrive una lettera

Sono passati dieci anni. Mamma Piera non ha mai smesso di crederci, non ha mai pensato che sua figlia sia morta. Piera Maggio è una mamma coraggio e da dieci anni ogni giorno lotta per la giustizia. Denise Pipitone, la bambina bionda che tutti noi abbiamo imparato a conoscere con il passare del tempo grazie alle sue foto, ai pochi video che la immortalavano, manca da casa da dieci anni. E’ scomparsa una mattina come tante: da quel giorno processi, accuse, segnalazioni. Mamma Piera vive in una sorta di limbo in attesa di poter riabbracciare sua figlia. La stessa convinzione da dieci anni: la sua piccola Denise non è morta. Qualcuno l’ha strappata al suo affetto, alle sue braccia di mamma, alla sua vita da bambina spensierata ma prima o poi farà ritorno nella sua casa. Oggi, a dieci anni da quel maledetto giorno, Piera scrive una lettera a sua figlia. “Cara Denise sono passati dieci anni, forse non ti ricordi di me, sono la tua mamma…”

DENISE PIPITONE E LA STORIA DELLA BARA 

E’ davvero possibile che Denise sia ancora viva? Di lei vi abbiamo parlato spesso, occupandoci in modo approfondito di questa storia. Purtroppo ci sono molte persone che sanno ma che non vogliono parlare. Piera si sta battendo proprio per questo. La verità: perchè le hanno portato via la sua bambina? Gelosia, invidia, ignoranza: sono questi alcuni degli “ingredienti” di questa triste vicenda. A pagare una bambina che non aveva nessuna colpa, forse quella di essere la sorellastra della persona sbagliata.

LE INTERCETTAZIONI SHOCK-LEGGI QUI

Piera scrive la lettera, che vi mostriamo tra qualche riga, pensando di poter comunicare ancora con la sua Denise. La Maggio infatti è convinta che sua figlia sia viva ma che non conosca la sua vera identità. Per questo oggi, in un giorno così importante, ha deciso di raccontarle in poche righe la sua storia.

denise
Tanti ricordi, tanti piccoli momenti di vita insieme che Piera ha inciso indelebili nella sua mente. La mamma siciliana spera che anche la piccola Denise, oggi ormai 14enne, possa ricordare quegli attimi di vita trascorsi insieme. Nel suo cuore c’è ancora una speranza che non vuole spegnersi: un giorno riabbraccerà la sua bambina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.