La moglie di Bossetti a Matrix conferma: suo marito è innocente (VIDEO)

Cosa avrebbe potuto dire Marita Comi se non che suo marito Massimo Giuseppe Bossetti è innocente e non ha nulla a che fare con la morte della piccola Yara Gambirasio? Chi si aspettava che la donna desse una versione diversa dei fatti ha avuto una grande delusione. Marita si è sempre dimostrata vicina a suo marito e ha continuato a farlo anche andando in tv e raccontando come la sua vita e quella della sua famiglia sia cambiata da quel giorno di giugno in cui le è crollato il mondo addosso. I titoli di Studio Aperto, tra i primi tg a dare la notizia, i Carabinieri che entrano in casa, i bambini che vengono allontanati e le prime domande ma soprattutto le prime accuse: Massimo Giuseppe Bossetti è il presunto assassino di Yare. Lei non ci credeva allora e non ci crede adesso: l’assassino e libero e noi siamo qui a parlare…

BOSSETTI HA COMPRATO UN COLTELLO PRIMA DELLA SCOMPARSA DI YARA?

“Sono sicura dell’innocenza di mio marito. La nostra vita è stata stravolta ma la cosa che mi fa male è sapere che il killer di Yara è ancora libero. Capisco però il dolore della famiglia Gambirasio” sono queste le parole di Marita che nell‘intervista a Matrix in onda il 9 ottobre 2014 veste in modo perfetto il ruolo di mamma e moglie.

Tutti dicono che il giorno dell’arresto Bossetti fosse calmo: “Dalla faccia era sconvolto. Lui è muratore, stava gettando la soletta, era nel bitume fresco, non poteva scappare. L’hanno ammanettato subito e gli hanno detto: non parlare, non dir niente, non guardarci in faccia. Era sconvolto, non sapeva dove guardare, non era lui”. Marita poi racconta di come sia dura la vita in carcere, di come sia dura la vita per lei. Ma si va avanti con la speranza di poter dimostrare l’innocenza di suo marito. Massimo non ha ucciso Yara e purtroppo, secondo la donna, il vero assassino è ancora in libertà.

PER RIVEDERE IN VIDEO L’INTERVISTA CLICCA QUI

One response to “La moglie di Bossetti a Matrix conferma: suo marito è innocente (VIDEO)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.