Roma, stalker si presenta sotto casa dell’ex: aggredisce gli agenti e tenta di autolesionarsi


A Roma, uno stalker si presenta sotto casa dell’ex e cerca di salire nel suo appartamento. La donna chiama le autorità e quando queste ultime arrivano, l’uomo aggredisce gli agenti. Portato in commissariato, tenta di auto lesionarsi. La segnalazione al 113 l’ha fatta la vittima nella tarda mattinata di ieri. Era dalla sera precedente che il suo ex convivente la pedinava e la insultava. La mattina non aveva smesso di importunarla e suonava con insistenza al citofono. Gli agenti del Reparto Volanti di Roma, diretti dal dottor Eugenio Ferraro, sono arrivati sul posto. Qui hanno trovato lo stalker ancora sotto casa dell’ex, “attaccato” al citofono.

Il criminale era già destinatario di un divieto di avvicinamento con relativo obbligo di tenersi a una distanza di almeno 3 km dall’abitazione della donna. Invitato dagli agenti a desistere, ha mostrato insofferenza. Aggredisce gli agenti e tenta di resistere all’arresto. Portato in commissariato, in auto, tenta di auto lesionarsi. Ha tentato di sfondare il finestrino con la testa e ha promesso minacce di morte agli agenti. Inoltre, si è scagliato contro la portiera della volante, piegandola. Solo dopo l’intervento di un medico, lo stalker si è calmato.

Oggi partenza ufficiale Metro C – LEGGI QUI


R.I., 30enne romano, è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento ai beni dello Stato. Dopo i dovuti accertamenti in caserma, gli agenti gli hanno notificato anche l’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Quest’ultima è stata emessa dal Tribunale a seguito delle continue violazioni della misura del divieto di avvicinamento nei confronti della ex convivente e della propria madre.

 

 


Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close