Anniversario primo uomo nello spazio, fu Yuri Gagarin 50 anni fa


Sembra ieri, ma sono trascorsi 50 anni dalla prima passeggiata stellare di un uomo, un essere umano, il primo nello spazio. “La Terra è bellissima da qui- una frase storica – è tutta blu, che meraviglia!” sembra quasi di essere di nuovo accanto a Yuri Gagarin, in quegli istanti indimenticabili per la storia dell’umanità.

in totale la sua orbita intorno alla Terra durò 108 minuti; la navicella spaziale poi rientrò nell’atmosfera terrestre e Gagarin atterrò in campo vicino Mosca. Al suo rientro fu accolto come un eroe nazionale. Era il periodo della Guerra Fredda, del mondo diviso in due blocchi di diversa ispirazione politica, e il lancio della sua navetta avvenne in gran segreto poichè il regime di Kruscev non poteva permettersi di fare brutte figure con il resto del mondo: andò per fortuna bene per il “Figlio Della Terra” e gli Stati Uniti vennero bruciati sul tempo in questa corsa alla conquista dello spazio. Quello del 12 aprile 1961 fu il primo e unico volo di Yuri nello spazio: al suo ritorno sulla Terra si dedicò alla realizzazione delle successive missioni nello spazio e ritornò alla sua vecchia professione militare, quella di pilota di aerei da guerra: fu proprio in un tragico incidente a bordo di un MIG che Yuri perse la vita, sette anni dopo la sua storica impresa. Le sue ceneri oggi sono conservate al Cremlino. Tante le occasioni per celebrare i 50 dall’evento di portata mondiale: dai numerosissimi convegni sparsi per il mondo -di cui uno a Firenze dove interverrà Margherita Hach-   fino a un’asta della storica navicella (a New York da Sotheby’s ) e a un’edizione speciale di un francobollo emesso dalle Poste Italiane, mentre Mosca onorerà il ricordo del cosmonauta comunista rivelando la vera causa della morte di Gagarin, fino ad oggi documenti top secret.


  • Tag

1 commento per “Anniversario primo uomo nello spazio, fu Yuri Gagarin 50 anni fa”

  1. 29 Aprile 2011

    Non fare filosofia per scherzo, ma sul serio; perché non abbiamo bisogno di apparire sani ma piuttosto di esserlo veramente.

    Commenta l'articolo


    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Riscontrata interferenza con Ad Blocker

    Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

    Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

    Grazie per il supporto, buona lettura!

    Close