Terremoto maggio 2011 Firenze, torna l’ombra di Bendandi

Questo Maggio 2011 lo ricorderemo sicuramente per la parola “terremoto“, sentita migliaia di volte nell’ultimo periodo. E sì perchè tra profezie di terremoto – come quella attribuita da internet a Raffaele Bendandi e poi smentita dagli scenziati, secondo cui si sarebbe dovuto abbattere su Roma un sisma apocalittico – e terremoti veri, come quello avvenuto l’11 Maggio in Spagna,o quello dell’altro ieri a Ustica, ultimamente non si parla d’altro. L’ultima notizia in tema di terremoti riguarda un sisma registrato ieri sera vicino Firenze e Siena.

Secondo quanto riporta l’Ignv, istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, il sisma sarebbe avvenuto entro 10 Km dall’epicentro in cui si trovano i comuni di Barberini, Tavarnelle Val di Pesca e Poggibonsi. La scossa, di 3,1 Gradi della Scala Richter, ed è stata avvertita ieri sera, 13 Maggio 2011, attorno alle 22.46 dagli abitanti dei paesini limitrofi, che si sono riversati in strada. Non ci sarebbero però feriti o conseguenze dovute al sisma, secondo quanto comunicato sia dai carabinieri che dalla protezione civile.

L’ombra di Bendandi sembrerebbe a questo punto perseguitare i più superstiziosi: sono in molti infatti a credere nelle sue teorie. Appurato che quello dell’11 Maggio a Roma era solo una leggenda metropolitana, o una superbufala, qualcuno torna a pensare che le teorie di Raffaele Bendandi, ribattezzato dalla stampa come l’uomo in grado di prevedere i terremoti, possano essere in qualche modo dimostrabili. Bendandi, pseudoscenziato morto nel 1979, studiava gli astri e i movimenti dei pianeti. Secondo la sua teoria, come la luna può muovere le maree, così l’allineamento dei pianeti potrebbe causare movimenti della terra e quindi episodi sismici.

In effetti nel periodo compreso tra il 15 e il 18 maggio si compie lo straordinario allineamento di 5 pianeti: Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno.
Dunque ecco un nuovo allarmismo partito dalla Rete Internet, dopo il terremoto in Spagna , quello a Ustica e quello di oggi: se la teorisa di Bendandi fosse vera, si inizia a pensare che quello che verrà sarà un periodo a grave rischio sismico per il periodo compreso tra il 15 e il 18 maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.