Referendum affluenza alle urne, vediamo ultimi aggiornamenti

Arrivano i dati definitivi dagli 8.024 comuni: alle ore 20.30, secondo quanto riportato dal sito del Ministero dell’Interno, ha votato circa il 30% della popolazione. Un dato che fa ben sperare i più fiduciosi al raggiungimento del quorum. E’ molto importante infatti, perché il referendum sia considerato valido, che si rechi alle urne la metà più uno degli aventi diritto. Per votare al referendum è necessario aver compiuto i 18 anni e recarsi al seggio elettorale di appartenenza muniti di carta d’identità e tessera elettorale. Si può votare per tutta la giornata di oggi, 12 giugno 2011, fino alle 22.00, e anche in quella di domani, dalle ore 07.00 alle ore 15.00, orario di chiusura dei seggi e di inizio dello spoglio dei voti. Vediamo nel dettaglio gli ultimi aggiornamenti sull’affluenza alle urne, alle ore 20,30:I Quesito, privatizzazione dell’acqua: ha votato il 30,33% degli aventi diritto
II Quesito, profitti sull’acqua: ha votato il 30,34% degli italiani.
III Quesito, energia nucleare: a votare è, per il momento, il 30,32% degli italiani.
IV Quesito, legittimo impedimento: 30,33% dei voti.

Ricordiamo i nostri lettori che il referendum riguarda l’abrogazione o meno delle norme sulla privatizzazione dell’acqua, sul nucleare e sul legittimo impedimento. Trattandosi di referendum abrogativo, per abrogare la norma è necessario votare sì, al contrario, per decidere di mantenerla e procedere con l’entrata in vigore della stessa è necessario votare no.

I dati sono stati forniti dal sito del Ministero dell’Interno, si tratta di dati non definitivi. I prossimi aggiornamenti sono previsti per questa sera, alle ore 22.00, orario di chiusura del primo giorno di votazioni.

Questi gli aggiornamenti alle 22,00: Referendum dati affluenza alle 22,00

Sm

 

 

One response to “Referendum affluenza alle urne, vediamo ultimi aggiornamenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.