Roma, donna costretta a prostituirsi: denuncia il suo protettore

Ancora una volta purtroppo ci troviamo a raccontare una triste storia che arriva dai bordi della strada e che accade a Roma, dove la notte le lucciole aspettano sui marciapiedi i clienti, molte volte costrette da qualcuno a fare quel “lavoro”, se di lavoro possiamo parlare. La storia che vi raccontiamo oggi è di una prostituta che è riuscita ad alzare la testa e a ribellarsi dal suo protettore, un romeno di 33 anni, arrestato per sfruttamento della prostituzione. La donna, una sua connazionale di soli 22 anni, ha denunciato il tutto al commissariato “San Basilio” di Roma e secondo le sue dichiarazioni l’uomo approfittava della sua attività di conducente di autobus diretti in Romania per conoscere giovani donne rumene da avviare alla prostituzione.Da quanto racconta la 22enne la vicenda ha inizio lo scorso agosto quando lei, perso un volo che dall’aeroporto di Roma Ciampino doveva riportarla in patria per una visita ai genitori, si rivolge ad un’amica connazionale per farsi aiutare trovare una soluzione alternativa. L’amica, a sua volta, la invita a contattare un suo conoscente addetto al servizio di trasporto per la Romania tramite minibus. Ed è proprio lui, l’uomo che le renderà la vita impossibile: N.S., queste le sue iniziali. L’uomo, una volta che aveva avuto il numero del cellulare della giovane romena, le chiede di ospitare per qualche tempo una giovane connazionale nella sua abitazione, dove la stessa avrebbe dovuto prostituirsi. Poi la ragazza è stata costretta a prostituirsi e a cedergli tutto il ricavato sotto la minaccia di gravi ripercussioni ed anche di percosse. Non solo: l’uomo l’ha minacciata di gravi ripercussioni verso la famiglia in Romania. È qui che la giovane non ci ha visto più e ha avuto il coraggio di porre fine al suo incubo, denunciando tutto alla polizia.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.