Attualità Italiana

Perchè il Papa si è dimesso? E’ caccia alla risposta

Il Papa si è dimesso: quali sono le motivazioni che lo hanno portato a prendere questa decisione?


Qualcuno ironizza dicendo che il Papa ha deciso di dimettersi per gettare ombra sul Festival e sulle elezioni Politiche ma ci rendiamo conto che questo è un argomento serio e che bisogna sentire i pareri di chi conosce bene la storia del Vaticano per cercare di capire cosa ci sia dietro a questa scelta. La domanda che oggi tutto il mondo si fa è però molto semplice: perchè il Papa si è dimesso? Se lo chiedono davvero tutti: quelli che pensano che Benedetto XVI sia malato e quelli che leggono nelle dimissioni un complotto storico. Nelle varie trasmissioni che abbiamo visto ieri in tv esperti e meno esperti hanno cercato di dire la loro su questo gesto arrivato per alcuni come un fulmine a ciel sereno, per altri come una notizia dolorosa ma conosciuta da qualche tempo.

La domanda però resta: perchè il Papa si è dimesso?

Si discute molto sulla data, qualcuno pensa che non si sia trattato di una scelta casuale. Benedetto si è dimesso l’11 febbraio 2013 nel giorno del malato ( ricorrenza voluta fortemente da Papa Giovanni Paolo II e anche questo non sarebbe quindi casuale). Non necessariamente dobbiamo leggere dietro le righe pensando che Ratzinger sia malato,  la vecchiaia stessa come era per gli antichi latini una malattia potrebbe esserlo diventata anche per lui.

E poi si passa invece ad altri generi di motivazioni: i continui scandali che il papato e la Chiesa ha dovuto affrontare negli ultimi mesi, scandali che forse per un uomo come Benedetto non potevano essere tollerati. Una forza sia fisica che mentale per affrontare tutto quello che sta succedendo in un mondo sempre più con un dito puntato contro gli uomini di chiesa; un mondo che sta cambiando, che chiede a voce alta di dimenticare le leggi del passato e guardare al futuro, un mondo che forse ha bisogno di un altro Papa. Chissà che questa volta non si peschi tra qualcuno di più giovane, un uomo di Chiesa che sappia parlare con i giovani, con chi ha idee diverse e che regga il peso di una società in piena crisi che cerca risposte da una Chiesa che a volte sembra essre qualcosa di anacronistico.

 

 



Seguici

Seguici su

Google News Logo


Ricevi le nostre notizie da Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.