Sant’Antimo, la donna si rifiuta di dargli i soldi e lui la pesta

Un uomo è stato arrestato a Sant’Antimo, in provincia di Napoli, con l’accusa di aver picchiato la moglie incinta. L’uomo si era recato nel negozio gestito della donna chiedendole dei soldi; al suo rifiuto, il marito è andato in escandescenza e l’ha presa a calci e pugni. Fondamentale l’intervento dei carabinieri.
Arriva dalla provincia di Napoli l’ultima storia di violenza sulle donne. Una negoziante ha chiamato i carabinieri dopo essere stata aggredita a calci e pugni dal marito. L’uomo, stando a quanto dichiarato dalla vittima, si era presentato nel negozio da lei gestito chiedendo dei soldi. Non appena la donna si è rifiutata di consegnare al marito il denaro, quest’ultimo ha iniziato a prenderla a calci e pugni, nonostante la donna fosse incinta.
Alla fine del pestaggio, l’uomo è andato via portando con sé l’incasso giornaliero pari a circa 150 euro. Giunti sul posto, i carabinieri hanno sentito la denuncia della donna e si sono immediatamente messi sulle tracce dell’uomo, riuscendo a rintracciarlo e arrestandolo.
Stando a ulteriori approfondimenti fatti dalle forze dell’ordine, l’arrestato non sarebbe stato nuovo a comportamenti di questo genere, anzi: l’uomo da almeno quattro anni si sarebbe reso protagonista di violenze, sia di natura fisica che di carattere psicologico.

One response to “Sant’Antimo, la donna si rifiuta di dargli i soldi e lui la pesta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.