Omicidio Chiara Poggi ultime notizie: il sospettato era vicino alla villetta quella mattina?

Ultime notizie sul caso Chiara Poggi. In carcere, con l’accusa di omicidio, dopo tre gradi di giudizio, c’è Alberto Stasi, fidanzato della vittima e unico sospettato. Dopo quasi 10 anni però ci sono delle clamorose novità che potrebbero portare alla revisione del processo nonostante i tre gradi di giudizio e la condanna di Stasi per omicidio. Ci sarebbe un dna ritrovato sotto le unghie di Chiara, ci sarebbe un nuovo sospettato, ci sarebbero delle incongruenze. Tutte circostanze che sembrano portare verso una svolta clamorosa: la riapertura del caso. Un ragazzo, amico di Chiara e del fratello della studentessa, potrebbe finire nel mirino degli inquirenti. Un ragazzo che all’epoca era stato ascoltato ma che sembrava non avere nulla a che fare con questa vicenda. Per la famiglia di Alberto Stasi invece, c’è un legame tra il dna ritrovato sotto le unghie di Chiara, che sarebbe dna di questo giovane di Garlasco, e l’omicidio. 

OMICIDIO CHIARA POGGI ULTIME NOTIZIE: UN NUOVO SOSPETTATO NEL MIRINO DI CHI INDAGA

Si legge su Giallo: “C’è una persona, infatti, che si era mimetizzata fra mille altre. Un ragazzo come tanti, un conoscente di Chiara. Interrogato due volte, non aveva destato sospetti, e nessuno si era più occupato di lui. Questo ragazzo ha vissuto la sua vita regolarmente. Un lavoro, una casa, gli amici, le fidanzate, sempre lì, vicino alla casa del delitto, dove viveva anche nel 2007. Una vita anonima.”

Ma la sua vita da adesso non è più anonima. Il volto di suo padre è finito in tutte le trasmissioni che parlano di cronaca, dopo una intervista rilasciata qualche giorno fa alla stampa locale. Ora questa famiglia è sotto i riflettori. Non si fa un nuovo processo alle intenzioni certo, ma è chiaro che, di fronte a un caso che ha avuto una fortissima portata mediatica, finire nel tritacarne, sia purtroppo scontato.  Il dna non sarebbe la sola prova che potrebbe incastrare il nuovo sospettato. In queste ore, come si legge anche su Giallo, è emersa una nuova verità. 

“Il primo dato è sconvolgente. Si è scoperto, infatti, che il ragazzo in questione, quel giorno, era sicuramente a Garlasco. Non solo. Era proprio vicino al luogo del delitto all’ora del delitto, tra le 9 e le 9.30. Nessuno, finora, aveva mai verificato dove fosse questa persona quando Chiara veniva uccisa. Nessuno ha mai controllato se avesse un alibi.”

Potrebbe davvero esserci un legame tra il ragazzo e l’omicidio di Chiara?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.