Isabella Biagini e il video messaggio a Pomeriggio Cinque: ecco come sta


Non è stato un 2016 semplice quello che Isabella Biagini ha vissuto in attesa di essere sfrattata dalla casa in cui viveva con il suo cagnolino. Nel corso della stagione di Domenica Live iniziata a settembre, Barbara D’Urso si è più volte occupata della storia di Isabella che all’inizio di questa vicenda aveva lanciato una provocazione, dicendo che sarebbe andata a vivere su una panchina. La storia dello sfratto è andata avanti fino a quando poi è davvero diventato esecutivo. Ma il 2016 per la Biagini si è chiuso con altri due fatti drammatici: un incendio in questa abitazione dalla quale doveva andare via, e un incidente che l’ha vista, purtroppo protagonista. Dopo aver lasciato l’ospedale in cui si trovata dopo l’incendio, la Biagini era stata ospitata da alcune strutture del comune di Roma, ma la donna voleva vedere il cagnolino che nel frattempo è stato affidato a degli amici visto che non poteva stare al suo fianco. Isabella quindi, nonostante le precarie condizioni di salute, ha deciso di far visita al suo cagnolino tornando nel quartiere in cui viveva prima dell’incendio. Ma proprio durante una di queste visite è stata investita da una macchina. Isabella Biagini oggi sta meglio anche se pare dovrà affrontare delle operazioni, ma nel frattempo rassicura tutti con un video messaggio dall’ospedale, in cui saluta Barbara D’urso che torna in diretta con Pomeriggio Cinque e dedica spazio del programma alla storia della sua amica.

La Biagini non ha perso l’ironia nonostante questo nuovo anno sia iniziato in modo drammatico.

“Stavo andando a Lourdes, ma mi ha presa una macchina”, racconta scherzando la Biagini che chiaramente ironizza sul fatto che solo un miracolo potrebbe salvare quest’anno davvero da dimenticare. Poi con la solita ironia la Biagini lancia un messaggio: “C’è qualche signore carino a cui potrei cambiare il catetere, che sta bene con la pensione? Così potrei sistemarmi”. Isabella aveva annunciato che sarebbe andata a vivere alla Caritas, dove però non si è mai presentata. 

Commenta l'articolo