Crotone, esplosione in un appartamento: due morti e cinque feriti gravi


crotone, esplosione in un appartamento

In un appartamento di Crotone è avvenuta un’esplosione, a causa della quale due persone sono morte e altre cinque risultano gravemente ferite. Tra queste alcune sono davvero in gravissime condizioni. Questo è il bilancio dell’incidente che ha colpito la città calabrese. In particolare, sappiamo che l’esplosione ha colpito uno stabile del quartiere Lampanaro. Stando a una prima ricostruzione, le vittime dell’incidente sarebbero i componenti di un nucleo familiare composto dai nonni, genitori e tre bambini. Sul posto sono intervenuti subito i soccorsi.


ESPLOSIONE IN UN APPARTAMENTO DI CROTONE ULTIME NOTIZIE: DUE MORTI E CINQUE FERITI IN GRAVISSIME CONDIZIONI

Un’esplosione in un appartamento di Crotone ha portato alla morte due persone, altre cinque sono rimaste ferite. Stando alle ultime notizie, i sopravvissuti sono in gravissime condizioni. Un bilancio da brividi che riguarda un nucleo familiare, composto dai nonni, genitori e tre bambini. L’incidente è avvenuto in uno stabile del quartiere Lampanaro. Sappiamo che i morti sono una donna anziana e il suo compagno. La prima è stata trovata sotto le macerie, mentre l’uomo è deceduto in ospedale. I feriti sono stati trasportati, anche loro, nella struttura ospedaliera di Crotone, dove hanno presentato varie ustioni. Una bambina è in gravissime condizioni. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, ambulanze del 118 e la polizia. In strada molta gente si è avvicinata all’abitazione dopo aver avvertito il boato, il quale si è fatto sentire a diverse centinaia di metri di distanza. Le cause dell’esplosione ancora non sono chiare e, dunque, sono tutte da accertare. Per ora si pensa possano essere collegate allo scoppio di una bombola del gas.


Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close