Tragedia a Massa Martana, morto cacciatore 63enne: è partito un colpo dal suo fucile

a massa martana muore cacciatore 63enne

Una terribile tragedia quella avvenuta ieri, domenica 9 settembre, a Massa Martana. Un cacciatore di 63 anni è morto dopo essere rimasto impigliato in un vigneto. A causa di questo incidente, dal suo fucile è accidentalmente partito un colpo, che ha ucciso l’uomo. Non c’è stato nulla da fare per il 63enne, che è stato ritrovato intorno alle ore 14 da alcuni vicini di casa. A lanciare l’allarme ci ha pensato la moglie della vittima, preoccupata dell’inaspettato ritardo. Non si sa ancora se il 63enne abbia subito perso i sensi, ma sappiamo che non è comunque riuscito a chiamare i soccorsi.

MASSA MARTANA, CACCIATORE 63ENNE MUORE DURANTE UNA BATTUTA ULTIME NOTIZIE: LA PRIMA RICOSTRUZIONE

Un cacciatore di 63 anni, Eriberto Pagliari, a Massa Martana è morto nella mattinata di ieri a causa di un incidente di caccia. Stando a una prima ricostruzione, la vittima è rimasta impigliata in un vigneto, proprio qui è partito un colpo dal suo fucile, un calibro 12 automatico, e l’ha preso in pieno. All’ora di pranzo la moglie, non vedendolo rientrare, ha allertato i vicini di casa, i quali sapevano dove si trovasse l’uomo. Così sono partiti per cercarlo e quando sono giunti sul posto hanno fatto l’amara scoperta. Il 63enne, impiegato in un’azienda locale, era accasciato tra le sterpaglie in una radura tra Massa Martana e Collevalenza. I vicini, dopo aver trovato il corpo, hanno subito chiamato i soccorsi. Purtroppo per il cacciatore non c’è stato nulla da fare.

I carabinieri hanno dovuto lavorare molto per riuscire a ricostruire la tragedia. Pare che il 63enne, residente a Massa Martana, si sia appostato poco lontano da casa e sia riuscito a colpire una colomba. Dopo di che, si sarebbe avvicinato per raccoglierla ma sarebbe rimasto impigliato tra due vecchi fili di ferro del vigneto. A questo punto, dal suo fucile sarebbe partito il colpo che l’ha centrato nell’ascella destra. I soccorsi non hanno potuto far altro che confermare il decesso del 63enne. La sua morte sarebbe collocabile tra le 12 e le 13. Sul posto dove è avvenuto l’incidente è giunto anche Gualtiero Gualtieri, il medico legale. Intanto, il pubblico ministero della Procura di Spoleto, Michela Petrini, ha disposto l’autopsia del corpo del 63enne. Dagli accertamenti sarà possibile avere altre informazioni per effettuare una ricostruzione completa della tragedia avvenuta a Massa Martana.

One response to “Tragedia a Massa Martana, morto cacciatore 63enne: è partito un colpo dal suo fucile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.