Maltempo, nubifragi in Sicilia: la gente sale sui tetti per salvarsi


maltempo

Il maltempo torna a colpire pesantemente l’Italia con dei violenti nubifragi in Sicilia. L’isola è stata nella morsa del maltempo nel corso della notte e a farne le spese sono state soprattutto le province di Siracusa e Catania. Addirittura molte persone sono salite sui tetti per salvarsi. Sono state registrati esondazioni, allagamenti e frane. Le strade sono diventate dei fiumi. Colpite sono anche le zone di Messina ed Enna. Questo ha comportato molti disagi e anche tanta paura tra le persone del posto. A causa dei nubifragi, molte strade in Sicilia non sono praticabili. Inoltre dei voli con destinazione Catania sono stati dirottati in altri aeroporti a causa del maltempo. La provincia di Siracusa è una delle più colpite e i nubifragi hanno interessato soprattutto Lentini, Francofonte e Sigonella. E’ in queste aree della Sicilia che la gente è salita sui tetti di abitazioni e aziende per salvarsi. I soccorsi sono all’opera con elicotteri ed altri mezzi al fine di mettere in salvo gli abitanti di queste aree.

LA SICILIA NELLA MORSA DEL MALTEMPO, DISAGI REGISTRATI SOPRATTUTTO A SIRACUSA E CATANIA

A causa del maltempo le scuole sono rimaste chiuse in molte zone. Oltre alle strade inagibili, anche la circolazione ferroviaria è stata sospesa a partire dalle ore 9.45 per quanto riguarda la linea Catania-Siracusa. Infatti i binari tra Lentini e Agnone sono allagati. Le piogge abbondanti stanno mettendo in ginocchio queste zone. Tra le stazioni di Catania e Augusta è stato attivato un servizio sostitutivo di bus.


I nubifragi in Sicilia, con forti allagamenti, stanno mettendo a dura prova anche i mezzi di soccorso. Questa mattina un mezzo dei vigili del fuoco di Catania è rimasto intrappolato con quattro soccorritori a bordo. Per tre ore sono rimasti bloccati a causa dell’acqua che ha raggiunto un metro e mezzo di altezza nelle vicinanze del parco archeologico di Palike’, nell’area di Mineo. I colleghi sono riusciti a liberarli e così hanno potuto procedere con le operazioni di soccorso. Molte sono state le richieste di aiuto.

Sui posti interessati dai nubifragi sono intervenuti anche i sommozzatori oltre ai pompieri di Palermo e Catania. I centri in cui sono stati registrati problemi maggiori sono Palagonia, Ramacca, Scordia e Agira, nella provincia di Enna. Negozi e case sono stati allagati così come molte strade, chiuse dunque dall’Anas. E’ quanto accaduto per la statale 417 Catania-Gela, la statale 385 di Palagonia e ancora la statale 280 Catania-Enna. Al momento non si registra la presenza di feriti a causa del forte maltempo in Sicilia.


Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close