Napoli, agguato: nonno ucciso davanti al nipotino

napoli agguato nonno ucciso

E’ terribile quanto accaduto questa mattina, prima delle ore 9.00, a Napoli, dove un nonno è stato ucciso davanti al nipotino. La vittima è Luigi Mignano, 57 anni, raggiunto da colpi di arma da fuoco presso il Rione Villa. Il tutto è avvenuto in via Ravello, mentre l’uomo assassinato accompagnava a scuola il nipotino in compagnia del figlio Paquale, 32 anni. Non è escluso che i killer volessero colpire proprio il figlio dell’uomo ucciso, che è invece rimasto ferito alle gambe e attualmente si trova ricoverato presso l’Ospedale del Mare. Per fortuna il bambino non è stato raggiunto dagli spari ed è rimasto illeso.

NAPOLI, AGGUATO DAVANTI AD UNA SCUOLA: UCCISO UN NONNO DAVANTI AL NIPOTINO E AGLI ALTRI BAMBINI. IL FIGLIO E’ RIMASTO FERITO ALLE GAMBE

Secondo quanto si apprende, i tre, nonno, papà e nipote, stavano entrando nell’automobile. Sono dunque stati raggiunti da due persone che viaggiavano a bordo di uno scooter di colore nero. E’ possibile che gli assassini abbiano agito, in pieno giorno, a volto scoperto. Sono stati esplosi diversi colpi di arma da fuoco, nelle vicinanze della chiesa del Rione Villa. Sul posto è stata trovata anche un’automobile crivellata dai proiettili, e si indaga ora per comprendere se le due cose siano collegate o meno tra loro.

Secondo quanto si apprende in queste ore successive all’agguato, Mignano aveva diversi precedenti per droga ed estorsione, ma anche 416 bis. Pare che l’uomo fosse vicino al clan Rinaldi che è il più influente di quella zona di Napoli. Pasquale Mignano, il 32enne figlio dell’uomo ucciso, non avrebbe invece dei precedenti penali ma delle violazioni del codice della strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.