Reddito di cittadinanza e quota 100, parla Renzi da Mattino Cinque: perché sono misure sbagliate?


renzi reddito di cittadinanza quota 100

Matteo Renzi, leader di Italia Viva ospite a Mattino Cinque, parla del reddito di cittadinanza e quota 100. Come ben sappiamo, l’alleanza con il M5S non era proprio quello che Renzi avrebbe voluto. Ha però spiegato di aver deciso di accordarsi per salvare l’Italia dall’aumento dell’Iva, che avrebbe avuto conseguenze importanti sui cittadini. Tuttavia Renzi critica duramente alcune delle misure degli alleati di Governo, ovvero il reddito di cittadinanza e la quota 100. Perché queste misure non piacciono al suo partito? Ecco cosa ha detto a Mattino Cinque.

Renzi parla del reddito di cittadinanza a Mattino Cinque

Cosa ne pensa Renzi del reddito di cittadinanza? Non è un segreto che il Pd e i renziani non fossero propriamente d’accordo con questa misura fortemente voluta dal Movimento 5 Stelle. Sta di fatto però che, con il Governo precedente, il reddito è stato approvato e che molti italiani a oggi ne beneficiano.


Nonostante la necessità di aiutare le persone in difficoltà, Renzi ha votato contro il reddito di cittadinanza. Infatti si può contrastare la povertà in altri modi. Renzi sostiene che, con il suo Governo, si è passati da 20 milioni di euro per la povertà a 2 miliardi e 700 milioni. Per il leader di Italia Vita il reddito di cittadinanza, pur avendo un obiettivo condiviso, non è il modo giusto per contrastare la povertà.

Per farlo bisognerebbe abbassare le tasse a chi crea posti di lavoro, assume le persone, e dare qualcosa in più a chi entra nel mondo del lavoro. Per Renzi questo lavoro era stato fatto con il suo Jobs Act e gli 80 euro in busta paga. Ha dunque detto di essere stato preso in giro per la questione degli 80 euro. Renzi però ritiene più giusto dare 80 euro a chi lavora ma non riesce ad arrivare a fine mese piuttosto che dare il reddito di cittadinanza a chi sta a casa.

Renzi e quota 100: perché eliminare la misura

Altro punto caldo per i renziani è il pensionamento anticipato fortemente voluto da Matteo Salvini per superare la Legge Fornero. Riguardo le pensioni quota 100, Renzi parla dei circa 20 miliardi di euro investiti per 100mila pensionati e basta, è un errore. La questione chiave è che, con questa misura, non si danno i soldi a tutti i pensionati ma solo ad alcuni. Questa cifra dovrebbe essere investita in qualcos’altro. Italia Viva però non ha i numeri in Parlamento per abolire la quota 100 e dunque tale via, al momento, non è praticabile.


Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close