Coronavirus bollettino 30 marzo 2020: 812 decessi nelle ultime 24 ore, 75.528 attualmente positivi


Come sempre alle 18 i dati con tutti gli aggiornamenti sulla situazione coronavirus in Italia. Prima di Angelo Borrelli a parlare è in diretta da Milano l’assessore al Welfare della Lombardia, Gallera. E i dati della Lombardia ci lasciano uno spiraglio di fiducia. Sono solo mille i nuovi contagi, un incremento che sembra dimostrare come il numero delle persone positive al COVID19 stia iniziando a calare. Purtroppo non migliora il dato dei decessi: nelle ultime 24 ore in Lombardia sono venute a mancare 458 persone.

I dati della Lombardia lasciano sperare quindi che nella regione più colpita di Italia, si inizi a vedere la luce in fondo al tunnel.

A fornire invece i dati regione per regione, dalla protezione civile, Borrelli, con il bollettino del 30 marzo 2020.

I numeri di oggi: in Italia, dall’inizio dell’epidemia hanno contratto il virus Sars-CoV-2  101.739 persone (4.050 persone in più rispetto a ieri per una crescita del 4,1%). Di queste, 11.591 sono decedute (+812 +7,5%) e 14.620 sono guarite . Attualmente i soggetti positivi sono 75.528 (il conto sale a 101.739 — come detto sopra — se nel computo ci sono anche i morti e i guariti, conteggiando cioè tutte le persone che sono state trovate positive al virus dall’inizio dell’epidemia).   Oggi l’aumento del totale delle persone attualmente positive è di 1.648 malati in più .

I pazienti guariti in totale sono 14.620, 1.590 solo nella giornata di ieri. «È il numero più altro da quando è iniziata l’emergenza», ha detto Borrelli. Al momento il totale dei pazienti positivi è 75.528. Il dato delle persone attualmente positive in più nelle ultime 24 ore è uno dei più bassi degli ultimi giorni, il che fa ben sperare.

I pazienti ricoverati con sintomi sono 27.795; 3.981 sono in terapia intensiva , mentre 43.752 sono in isolamento domiciliare fiduciario.  Le vittime nel Paese sono salite a 11.591, 812 nelle ultime 24 ore.

Borrelli ricorda che solo ieri sono state denunciate più di 6000 persone per aver violato le regole. Tra queste molte che erano in quarantena in quanto positivo al COVID19. Questi atteggiamenti non fanno bene a nessuno.

  “Ognuno di noi deve rispettare le indicazioni delle autorità, dobbiamo seguire l’indicazione di rimanere a casa e uscire solo per lo stretto indispensabile, perché solo rispettando queste misure riusciremo a sconfiggere il virus prima possibile” ha detto Borrelli.

CORONAVIRUS IL BOLLETTINO DEL 30 MARZO 2020: DATI REGIONE PER REGIONE

Ecco i dati regione per regione

In base ai dati ufficiali della Protezione civile, il numero di persone al momento positive al SARS-CoV-2 è così distribuito di regione in regione:

  • 25.006 in Lombardia
  • 10.766 in Emilia Romagna
  • 7.564 in Veneto
  • 7.655 in Piemonte
  • 3.251 nelle Marche
  • 4.050 in Toscana
  • 1.357 a Trento
  • 1.098 a Bolzano
  • 2.383 in Liguria
  • 2.497 nel Lazio
  • 1.739 in Campania
  • 1.109 in Friuli Venezia Giulia
  • 1.585 in Puglia
  • 1.169 in Abruzzo
  • 834 in Umbria
  • 1.408 in Sicilia
  • 622 in Sardegna
  • 518 in Valle d’Aosta
  • 602 in Calabria
  • 208 in Basilicata
  • 107 in Molise

Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close