A fuoco l’Is Morus Relais l’hotel location di Temptation Island in Sardegna: si tratta di un attentato


Tra qualche settimana dovrebbero iniziare in Sardegna le riprese della seconda edizione di questa stagione televisiva di Temptation Island. Il reality di Canale 5, come saprete, è ambientato in Sardegna. Alessia Marcuzzi sarà la padrona di questa della nuova edizione di Temptation Island ma non è detto che la “storica” location del reality, sarà la stessa. Purtroppo dalla Sardegna arrivano pessime notizie: questa notte l’Is Morus Relais, hotel che ospita la trasmissione Temptation island è andata a fuoco, o meglio una parte dell’hotel si è incendiata. Per fortuna non ci sono state conseguenze gravi: pare che ci sia solo una persona portata in ospedale, secondo quello che i media sardi riferiscono. Sarebbe andata a fuoco anche una macchina. Nelle prossime ore si cercherà di capire da dove ha avuto origine il fuoco che ha poi distrutto parte dell’hotel.

AGGIORNAMENTO

L’Unione Sarda, un’ora fa, ha dato importati novità circa i fatti accaduti in Sardegna e parla di una lettera minatoria. L’incendio non sarebbe casuale ma si tratterebbe di un attentato.

A FUOCO IL REAIS DI TEMPTATION ISLAND: SAREBBE UN ATTENTATO

Sul sito de L’Unione Sarda si legge:

i vigili del fuoco intervenuti per domare l’incendio e i carabinieri della stazione di Pula hanno ritrovato anche una lettera con minacce pesanti alla proprietà dell’hotel.

 Per fortuna non ci sono state conseguenze, la persona portata in ospedale, sta ricevendo le cure del caso, dopo essersi intossicato. Saranno i carabinieri di Pula e della compagnia di Cagliari a occuparsi delle indagini partendo dalla lettera minatoria ritrovata sul posto.

L’Hotel resta in ogni caso aperto, fanno sapere dalla struttura, non ci sono infatti disagi. E non dovrebbero esserci problemi per le riprese del programma di Canale 5 anche se il fatto che qualcuno abbia potuto dare fuoco a una macchina nel villaggio, non fa stare tranquilli.

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close