Papà Alessandro si tuffa in mare per salvare suo figlio e l’amichetto: ma muore tra le onde


La storia di Alessandro Perra è quella di un padre coraggioso che ha fatto il possibile per il suo bambino che era in acqua in difficoltà. Aveva 53 anni Alessandro e oggi tutti di lui parlando come del padre eroe che si è salvato in acqua per salvare il suo bambino e un amichetto che erano in acqua, e non riuscivano a tornare a riva. Alessandro era di Selargius (Cagliari), è annegato tra le onde dopo aver salvato il figlio e l’amichetto in difficoltà . La famiglia di Alessandro si stava godendo un giorno di relax al mare, a Feraxi, nel comune di Castiadas (Sud Sardegna). Una domenica al mare si è trasformata nel’incubo che nessuno vorrebbe mai vivere. Alessandro, dopo aver visto che il suo bambino e l’amichetto non riuscivano più a nuotare per tornare a riva, si è tuffato senza esitazioni, li ha portati in salvo ma poi allo stremo delle forze, esausto, non ce l’ha fatta a mettersi in salvo. Vano il tentativo dei medici di fare qualcosa, una volta arrivati sul posto. Per il papà eroe, non c’è stato nulla da fare.

ALESSANDRO PERRA MUORE ANNEGATO DOPO AVER SALVATO IL SUO BAMBINO

Alessandro si è accorto che il piccolo e il suo amico non riuscivano a tornare a riva. Erano in acqua con il materassino e avevano difficoltà nel rientrare. Si è tuffato per portarli in salvo ma non ce l’ha fatta poi a tornare. Anche altre persone vedendo quanto stava accadendo si sono tuffate per cercare di aiutare il papà. Ma il Perra ha avuto a sua volta problemi e non ce l’ha fatta a tornare sulla battigia.

Sono stati gli altri bagnanti che avevano cercato di aiutarlo, a prestare il primo soccorso, riportandolo a riva. Poi Alessandro è stato soccorso dagli uomini del distaccamento dei vigili del fuoco di San Vito fino all’arrivo dell’elicottero del servizio sanitario regionale. L’equipe medica ha fatto il possibile per cercare di salvare la vita al bagnante-eroe, ma non c’è stato nulla da fare.

Pare che il salumiere, conosciuto in tutta Cagliari, sia stato colto da un malore dopo aver fatto uno sforzo in acqua.

Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close