Dipendente positivo, due familiari anche: la Sonrisa chiusa, il Castello delle cerimonie si ferma

E alla fine Il castello delle cerimonie chiude davvero i battenti. Nelle passate settimane era circolata una fake news relativa alla mancata registrazione della nuova stagione del programma di Real Time, che invece andrà regolarmente in onda a settembre ( tra l’altro donna Imma Polese e suo marito Matteo saranno protagonisti di un nuovo format sempre per Real Time). Le notizie non erano vere ma questa volta, la chiusura è arrivata. Non del programma ma della Sonrisa, l’hotel ristorante che occupa l’ormai famoso format di Real Time. Secondo quanto riferisce un quotidiano locale infatti, sarebbe stato rintracciato un dipendente della Sonrisa, positivo al coronavirus. Per questo motivo, il 10 agosto, Ilaria Abbagnale, sindaca di Sant’Antonio Abate (Napoli), comune dove ha sede il locale, ha firmato la richiesta dell’Asl di chiudere La Sonrisa in via precauzionale.

A dare la notizia il quotidiano locale Metropolis.

DIPENDENTE DELLA SONRISA POSITIVO AL CORONAVIRUS: CHIUSO IL CASTELLO DELLE CERIMINE

Oltre al dipendente di 55 anni, sarebbero risultati positivi anche due suoi familiari. Tutti sarebbero in buone condizioni di salute. Effettuati subito controlli sul resto del personale e iniziata la ricerca delle persone che hanno frequentato il Castello nelle ultime settimane. Una volta svolti tutti i test nelle prossime ore la Sonrisa potrebbe procedere alla riapertura.

“Si tratta di una misura preventiva – ha scritto la sindaco – che servirà per igienizzare gli ambienti ed eseguire i tamponi su tutto il personale e le persone che possono aver avuto contatto con i positivi in questi giorni”.

Se non ci saranno ulteriori problematiche il castello delle cerimonie potrà tornare ad aprire le porte dei suoi cancelli dorati, con il volo delle colombe che accoglie gli sposini appena arrivati alla Sonrisa e con il sorriso di Donna Imma pronta ad augurare 100 anni di buona salute a tutti i suoi ospiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.