Nuovo dpcm: come cambiano le regole per parrucchieri, estetisti, tatuatori

Nuovo dpcm: come cambiano le regole per parrucchieri, estetisti, tatuatori

Il nuovo dpcm cambia le regole per quanto riguarda la professione di parrucchieri, estetisti e tatuatori. Scopriamo le ultime novità alla luce delle affermazioni rilasciate dal premier Conte con l’obiettivo di abbassare il rischio di una seconda ondata di Coronavirus.

Nuovo dpcm: come cambiano le regole per parrucchieri, estetisti, tatuatori

Il ritorno alla mascherina obbligatoria all’aperto è stato il primo restringimento dopo che per mesi si poteva passeggiare senza indossarla, quando per la strada. Ma con il nuovo dpcm cambiano anche le regole per alcune professioni specifiche, oltre che per le attività come ristoranti e bar. Come dovranno comportarsi parrucchieri, estetisti e tatuatori?

Nei saloni sarà intanto obbligatorio predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione. Non sarà possibile effettuare servizi senza appuntamento e sarà possibile consentire l’accesso dei clienti solo tramite prenotazione e mantenere l’elenco delle presenze per un periodo di 14 giorni, utili per eventualmente fare controlli in caso di bisogno. Potrà inoltre essere rilevata la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura superiore a 37.5, considerata la soglia massima sopra la quale scatta poi il campanello d’allarme.

Nuovo dpcm: attenzione agli spazi

Grande attenzione va riservata agli spazi che dovranno essere organizzati rispettando quelle che da mesi ormai sono le regole base sulla distanza di sicurezza. L’obiettivo è quello di assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione sia tra le singole postazioni di lavoro, sia tra i clienti. L’area di lavoro in cui parrucchieri, estetisti e tatuatori si muovono dovrebbe essere delimitata, ove possibile, da barriere fisiche adeguate a prevenire il contagio tramite droplet. E’ obbligatorio dotare i saloni di prodotti igienizzanti per dare ai clienti la possibilità di lavarsi bene le mani una volta entrati nel centro o nel negozio. Ancora, operatore e cliente, per tutto il tempo in cui, per l’espletamento della prestazione, devono mantenere una distanza inferiore a 1 metro devono indossare, compatibilmente con lo specifico servizio, una mascherina a protezione delle vie aeree.

Per tatuatori e estetisti sarà obbligatorio indossare la visiera protettiva e mascherina FFP2 senza valvola. Gli operatori dovranno anche fare particolare attenzione alla igiene delle mani utilizzando camici o grembiuli possibilmente monouso per gli estetisti. La pulizia delle superfici da lavoro è un altro degli aspetti a cui prestare molta attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.