Mascherine e attività motoria: quando sono obbligatorie e quando no?

attività motoria e mascherina

Mascherine e attività motoria: quando sono obbligatorie e quando no? E’ una delle grandi domande che attanagliano gli italian in queste ore, dopo il nuovo Dcpm del Governo. L’ultima circolare firmata dal capo di Gabinetto Bruno Frattasi aveva creato un po’ di confusione al riguardo. E allora ecco che il Governo interviene nuovamente per fare chiarezza e dettare le nuove regole anti contagio da Coronavirus per quando si è all’aria aperta. La mascherina è obbligatoria all’aperto in tutta Italia, ma se si fa attività fisica, è necessario usarla?

Attività motoria e mascherine, cosa sapere

Quando si svolge attività sportiva, ovvero si corre, si va in bicicletta o si cammina a passo svelto per allenarsi, non c’è l’obbligo di indossare la mascherina. Quando invece si svolge attività motoria, ovvero ci si trova per strada per camminare a passo lento e concedersi una passeggiata in relax, allora, la mascherina è obbligatoria. Lo precisa lo stesso Ministero della Salute con una circolare che mira a chiarire la questione: “Per attività motoria deve intendersi la mera passeggiata e non la corsa, anche quella svolta con finalità amatoriali, in quanto riconducibile ad attività sportiva. L’attività motoria di cui parla la nuova circolare è il semplice camminare, tutto quanto riconducibile ad allenamento, anche a passo sostenuto come nel footing è da intendersi come attività sportiva ed è esente dall’obbligo“.


Mascherine obbligatoria all’aperto anche se si è da soli

Quando si esegue attività motoria, ovvero semplicemente ci si concede una passeggiata all’aria aperta, l’uso della mascherina è obbligatorio. Fino a qualche settimana fa non era così, si doveva indossare la mascherina solamente nei luoghi chiusi o nei posti molto affollati. Ma l’aumento dei contagi ha indotto il Governo a rivedere le regole, ripensandole. E allora ecco che prima alcune Regioni, in autonomia, hanno deciso per il ritorno obbligatorio alla mascherina all’aperto, poi il Governo stesso ha imposto l’obbligo per tutto il Paese. Attività motoria e obbligo di mascherina, dunque, è un binomio che vale anche se si è da soli per strada.

Lo stesso premier Giuseppe Conte, nei giorni scorsi, era intervenuto per sottolineare quanto, da qui in avanti, fosse importante non portare più con sé la mascherina ma indossarla sempre e comunque, nel rispetto della propria salute e di quella degli altri. Il distanziamento sociale, l’igiene delle mani e appunto l’utilizzo delle mascherine rimangono ad oggi gli strumenti più efficaci per evitare nuovi contagi in un momento in cui l’Italia – ma anche tutta l’Europa – torna a tremare a causa dell’aumento delle persone risultate positive al Covid 19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.