Stop agli spostamenti tra regioni a Natale: il Governo blocca i viaggi per le feste

Ci sarebbe la decisione e dovrebbe presto esser anche resa nota. Il Governo non vuole in nessun modo ripetere gli errori fatti questa estate quando, a causa della decisione di concedere la mobilità tra regioni, il virus è tornato a diffondersi ovunque, anche in regioni che erano state solo lambite dal covid 19. E a meno di venti giorni dal possibile grande esodo per le feste di Natale, arrivano le prime indicazioni. Il Governo avrebbe deciso di vietare lo spostamento tra regioni in occasione delle feste di Natale. Pare, stando alle ultime notizie, che i controlli si faranno più serrati dalla settimana precedente al Natale. Dopo il 18 dicembre sarà praticamente vietato spostarsi tra regioni. Questo non impedirà a molto studenti fuori sede che si sono spostati per motivi di studio di far ritorno a casa ma potrebbe invece costringere chi lavora a non lasciare il suo domicilio. Una raccomandazione che il Governo continua a fare comunque da settimane, anche senza il bisogno di regole scritte. Evitare il più possibile la socialità e gli incontri nel periodo di Natale significherà salvare più vite, soprattutto quelle dei nostri cari più anziani.

NO ALLO SPOSTAMENTO TRA REGIONI A NATALE: LE ULTIME NOTIZIE

 Secondo il Corriere della Sera, il governo Conte sta valutando – nell’ambito del prossimo Dpcm – di vietare gli spostamenti tra Regioni, inclusi i viaggi tra quelle che rientrano nella fascia di rischio gialla. Se il braccio di ferro con i governatori penderà dalla parte dell’esecutivo, le limitazioni dovrebbero valere a partire dal 18 o dal 19 dicembre, una settimana prima del Natale. A spingere per questa stretta sarebbero il ministro Speranza, in accordo con il comitato tecnico scientifico ma anche il ministro Boccia. Permettere lo spostamento possibile, in particolare dal Nord al Sud Italia, come avviene spesso per le feste di Natale, potrebbe mettere definitivamente in ginocchio regioni che stentano già adesso a rispondere alla difficile situazione creata dalla diffusione del virus.

Chi si potrà muove quindi nei giorni precedenti al Natale?

-sarebbero escluse le persone che viaggiano per tornare presso la propria residenza o nel domicilio;

le seconde case all’interno di Regioni in fascia gialla potrebbero essere raggiunte solo da chi è registrato come residente;

-chi desidera spostarsi, dovrà farlo prima della settimana pre-natalizia.

-chi si trova invece in zona arancione e rossa non potrà spostarsi dal Comune dove si trova, come succede già adesso.

Per quanto riguarda gli orari, verosimilmente, resterà in vigore il coprifuoco dalle ore 22 alle 6, senza eccezioni per il giorno di Natale e Capodanno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.