L’Italia cambia ancora colore: quali regioni cambiano zona da domenica

Si fa dell’ironia sui colori con i quali viene “ridisegnata” se così possiamo dire, la mappa del nostro paese. Il Governo però ha deciso di proseguire su questa via, e così dal prossimo fine settimana, ci saranno altri cambiamenti. Ma quali sono le regioni che dal fine settimana potrebbero cambiare colore, ambendo a diventare regioni in zona gialla?

Facciamo il punto della situazione, perchè stare dietro ai cambiamenti di colore, non è affatto semplice. Da domenica 24 gennaio sono in tutto 14 le Regioni italiane in fascia arancione. Al momento sono invece  gialle Campania, Basilicata, Molise, Toscana e la Provincia autonoma di Trento. In zona rossa invece ci sono la Sicilia e la Provincia autonoma di Bolzano.

Come saprete, il fine settimana però si cambia, dopo il monitoraggio di venerdì 29 gennaio che prenderà in esame i dati relativi alla settimana dal 18 al 24 gennaio, con un aggiornamento fino al 27 gennaio. Ci sono quindi diverse regioni che potrebbero cambiare colore. Ricordiamo che in base alle norme attuali non si può migrare dalla zona rossa alla arancione o dalla arancione alla gialla prima di due settimane. La Sicilia potrebbe però passare in zona arancione, dopo le due settimane in zona rossa. Non dovrebbe invece cambiare la situazione per la provincia di Bolzano, dove i dati restano ancora preoccupanti.

Le regioni che potrebbero passare in zona gialla da domenica

I dati sono migliorati in quasi tutte le regioni di Italia tanto da pensare che nel prossimo fine settimana, diverse potrebbero essere le regioni che passeranno, dopo le due settimane in zona arancione, in zona gialla. La Liguria sembra avere le carte in regola per passare in zona gialla. Lo stesso discorso vale per il Veneto. Il 31 gennaio quindi, Liguria e Veneto potrebbero diventare due regioni in zona gialla.

Le regioni dove i dati non migliorano

Non c’è ancora nulla di definitivo, saranno i dati di venerdì a chiarire quale sarà il colore di tutte le regioni. Ma con i numeri che vengono pubblicati quotidianamente, si può già avere un quadro. E sembrerebbe che solo Puglia e Umbria hanno registrato ancora dati da zona arancione. L’Umbria in particolare rischia di passare in zona rossa dato che il valore dell’Rt sfiora 1 e registra un rischio complessivo alto per la terza settimana consecutiva.

Regioni in zona bianca? Per ora solo un miraggio

Come si era ben intuito dai numeri che servono per aspirare alla famosa zona bianca, al momento, nessuna regione può ambire a passare in questa area. E sarà così almeno per un altro mese, secondo gli esperti. Per entrare in zona bianca, secondo le regole fissate dall’ultimo Dpcm, bisogna avere un Rt inferiore a 1 e soprattutto un’incidenza settimanale della malattia inferiore a 50 casi per 100mila abitanti nella settimana. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.