Dopo il 15 febbraio si potrà viaggiare tra regioni gialle? Il grande enigma

Sapevamo che la crisi di Governo avrebbe portato rallentamenti nelle decisioni da prendere in vista delle prossime settimane. Ed è forse anche per questo motivi che al momento, quello che potrebbe accadere dopo il 15 febbraio in merito alla mobilità tra regioni gialle, resta un grande enigma. U punto interrogativo. Il DPCM ancora in vigore, ha una data ben precisa: quella del 15 febbraio che dovrebbe segnare l’ultimo giorno in cui è vietato viaggiare tra regioni, se non per comprovate necessità. Ma sarà davvero possibile, visto quello che sta succedendo in questi giorni, pensare che ci si possa muovere liberamente tra regioni, tornando quindi a complicare i tracciamenti per tutti i dati del contagio? I dati raccolti nelle ultime settimane non fanno ben sperare e ci dimostrano che il virus continua a circolare. Sono almeno 13 le Regioni che hanno visto nell’ultima settimana un aumento della curva, secondo l’ultimo monitoraggio settimanale dell’Iss.

Ma che cosa sappiamo fino a questo momento? Secondo il DPCM che è in vigore, tra una settimana potrebbe essere consentito tornare a muoversi tra i confini Regionali. Sono le stesse FAQ pubblicate sul sito del ministero a chiarirlo: «Dal 16 febbraio al 5 marzo gli spostamenti tornano invece ad essere consentiti da e per tutte le regioni ubicate in area gialla (salva l’eventuale sopravvenienza di nuove disposizioni limitative)». Considerando che al momento, il 90% delle regioni italiane si trova in zona gialla, sembra quindi facile pensare che dal 15 ci si potrebbe quindi muovere con maggiore facilità.

Ma le cose non sarebbero così semplici. Non è detto infatti che le regioni al momento in area gialla ci restino anche dal prossimo fine settimana, quando arriverà la decisione del CTS e del ministero della Salute. Pensiamo ad esempio anche al caso Umbria: si è deciso di lasciare la regione in zona arancione ma la Regione, vista la difficile situazione in provincia di Perugia e in alcuni paesi in provincia di Terni, ha dichiarato nuove zone rosse.

Dal 16 febbraio 2021 si potrà tornare a viaggiare tra regioni gialle?

Al momento non è dato sapere se il nuovo Governo, qualora si formasse in tempi così brevi e con un giuramento da fare con tempistiche più che rapide, possa garantire delle regole e nuove misure. Se infatti il DPCM, che resterà in vigore fino al 5 marzo, non subisse delle variazioni in merito, il pericolo che ci si possa muovere, e quindi aumentare la possibilità di incontri e di contagi, è reale.

Stando a quanto si legge sul DPCM, i viaggi, senza autocertificazioni, saranno concessi dal 15 febbraio 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.