Omicidio Clara Ceccarelli: fermato il suo ex compagno, la perseguitava da tempo

Ancora una volta, per l’ennesima volta, dobbiamo parlare di una tragedia annunciata. Non ci sono altre parole per descrivere la storia di Clara Ceccarelli, per raccontare che cosa è successo a questa donna uccisa a Genova nel suo negozio. Clara era perseguitata dal suo ex compagno da tempo. Lo sapevano tutti, lei aveva paura. L’uomo, arrestato poche ore dopo l’omicidio, nel corso del tempo aveva terrorizzato Clara in svariati modi. E alla fine ha fatto quello che forse molti si aspettavano: l’ha uccisa. Ennesimo femminicidio, ennesima storia di violenza contro le donne. Un amore malato che aveva portato l’uomo, Renato Scapusi, a fare dei gesti incommentabili. Le amiche di Clara raccontano di continui dispetti, aveva persino messo degli escrementi nel suo negozio di scarpe. La stava avvisando, la stava perseguitando e alla fine l’ha uccisa.

Clara aveva cercato in tutti i modi da uscire da questa relazione malata, aveva anche denunciato. Era finita da un anno. L’uomo però era peggiorato nel tempo: aveva perso il lavoro, aveva bisogno di soldi per problemi con il gioco. Non accettava la fine della relazione con Clara e la perseguitava.

Renato Scapusi dopo l’omicidio ha tentato il suicidio

 Stava nuovamente tentando di suicidarsi, come aveva già fatto nelle scorse settimane, questa volta nei pressi dell’ospedale Galliera, dalle mura delle Cappuccine. L’uomo, che ha ammesso di essere stato l’autore del delitto, è stato trovato dagli uomini delle volanti e portato in questura e posto in stato di fermo.

Come riferiscono i media liguri oggi, l’uomo era stato recentemente dimesso dal reparto psichiatrico dell’ospedale Galliera, mentre pochi giorni fa aveva cercato di togliersi la vita provando a lanciarsi dalle scale del liceo King di Sturla.

Con Clara invece non ha sbagliato: oltre 30 coltellate per ucciderla, colpi arrivati tutti sul collo e sull’addome della donna che non ha avuto modo di difendersi contro la violenza assassina del suo ex compagno. I passanti non hanno potuto fare molto per Clara che implorava aiuto. Hanno subito chiamato i soccorsi mentre l’uomo ha cercato di scappare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.