Omicidio Ilenia Fabbri confessa il killer: incastra l’ex marito ?

E’ passato un mese dal giorno in cui Ilenia Fabbri è stata barbaramente uccisa nella sua casa di Faenza. E dopo l’arresto di chi ha materialmente eseguito l’omicidio, arriva un’altra svolta nel caso. Nelle ultime ore infatti Barbieri, il killer che ha ucciso la donna, ha confessato. Insieme a Barbieri era stato arrestato, in quanto mandante di questo atroce omicidio anche Claudio Nanni, ex marito di Ilenia che sin dall’inizio di questa vicenda si era detto estraneo ai fatti. Per gli inquirenti però non ci sono dubbi. A uccidere Ilenia è stato Barbieri, killer assoldato da Nanni, come dimostrerebbero conversazioni tracciate sui cellulari, video di telecamere che hanno ripreso gli incontri. E oggi, dopo tutte le prove messe insieme da chi ha seguito questa indagine, arriva anche la confessione del killer. Ma non sappiamo ancora cosa abbia raccontato l’uomo.

Omicidio Ilenia Fabbri confessa il killer: le ultime notizie

Il 53enne Pierluigi Barbieri, alias ‘lo Zingaro’, nel corso dell’interrogatorio di garanzia appena concluso, ha ammesso di avere ucciso Ilenia Fabbri, la 46enne ammazzata il 6 febbraio nel suo appartamento di via Corbara a Faenza, mal Ravennate. Queste le prime indiscrezioni che arrivano alla stampa. Sempre per le 14 di oggi è atteso l’interrogatorio di Claudio Nanni che fino a questo momento si è detto innocente. Che cosa succederà oggi pomeriggio dopo la confessione di Barbieri?

Alla base di questo omicidio su commissione ci sarebbe un motivo che si lega al denaro. Claudio Nanni avrebbe potuto perdere una causa che lo vedeva coinvolto. La sua ex moglie aveva infatti richiesto che le venisse riconosciuto il frutto del lavoro svolto per anni, quando era ancora sposata con il Nanni e, secondo il legale della donna, si poteva arrivare anche a una cifra pari a 500 mila euro.

Questo il motivo per il quale il Nanni avrebbe organizzato un piano che a quanto pare riteneva perfetto ma non aveva considerato una variante che ha cambiato tutto: la presenza in casa dell’amica di sua figlia Arianna che non solo ha visto il killer ma ha anche dato subito l’allarme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.