Il duro sfogo di Piera Maggio contro l’ex marito: “Non c’è mai stato per suo figlio, basta andare in tv”

Non ha gradito affatto il ritorno di Toni Pipitone in tv, seppur con una intervista audio, realizzata per la trasmissione Quarto Grado. Lo spiega con un duro sfogo per la puntata speciale di Ore 14, Piera Maggio, la mamma di Denise Pipitone, nella serata del 29 giugno. Non ha gradito la seconda intervista del suo ex marito anche perchè, come spiega alla trasmissione di Milo Infante, suo figlio Kevin gli aveva chiesto in modo esplicito di non farlo, con una telefonata. Piera si sa, non ama molto parlare della sua vita privata ma ieri sera ha deciso di esporsi, con un lungo sfogo, raccontando forse per la prima volta pubblicamente anche i dettagli del suo matrimonio, prima della nascita di Denise. Lo fa per spiegare tante cose, perchè il gossip che si è creato intorno a questa storia non le piace. E ci tiene a dire delle cose fondamentali: la prima per sgombrare il campo da ogni dubbio, non ha mai pensato che il suo ex marito potesse avere qualcosa a che fare con il sequestro di Denise. La seconda: è vero che Toni voleva un gran bene a Denise ma è entrata nella sua vita solo quando lei aveva due anni, prima viveva fuori e lui e Piera, erano marito e moglie solo sulla carta, ma non stavano più insieme. Successivamente, quando Pipitone torna dalla Toscana dove lavorava, lui e Piera in qualche modo ci riprovano a costruire qualcosa, senza però riuscirci. E poi il dramma della scomparsa di Denise: lì la storia, finisce per sempre.

Qui l’intervista di Toni Pipitone

C’è una sola persona che si è comportata come un padre per un figlio non suo, Kevin e per Denise. Chi paga i vestiti di Kevin, la scuola, il cibo. Chi ha pagato per le ricerche di Denise e tutte le altre spese, questa persona è Piero Pulizzi” ha detto Piera Maggio. La madre di Denise ricorda che tra l’altro il suo attuale marito, paga anche gli alimenti a una figlia di 28 anni. Toni Pipitone invece, per suo figlio Kevin, non c’è mai stato.

A Ore 14 speciale Denise Pipitone lo sfogo di Piera Maggio contro Toni Pipitone

Piera dopo le due interviste del suo ex in tv non riesce ancora a capire perchè lo abbia fatto, visto che in 17 anni non ha mai voluto che si facesse il suo nome. “Sai qual è tutta la nostra vicenda, i figli non sono per riempirsi la bocca. Devo dire la verità: tutto questo ci ha stupiti, sia a me che a Kevin, questo fatto di volerti esporre attraverso la tv” dice Piera.

La mamma di Denise Pipitone ha deciso di raccontare tutte queste cose in tv perchè è stato suo figlio a chiederle di farlo, di esporsi e di chiarire pubblicamente dopo tanto tempo quello che successe con Toni e quello che insieme hanno vissuto. La Maggio ricorda momenti difficili, sia dal punti di vista emotivo che economico, momenti nei quali il suo ex non c’è mai stato.

E visto che non ha mai speso neppure un centesimo per le ricerche di Denise, si domandano sia lei che Kevin, come mai, 17 anni dopo gli sia tornata tutta questa voglia di parlare di questa storia.

Spero che ci sia l’intelligenza e il buon senso di fermarsi. Io avrei gradito che la sua presenza in qualche trasmissione fosse dovuta al bene che lui voleva a Denise, all’affetto, all’amore che nutriva per lei, e che si fosse fermato lì. Non si deve dimenticare che quando due adulti prendono delle decisioni, le devono prendere fino in fondo e assumersi delle responsabilità e non continuare a buttare fango addosso agli altri. I figli non sono solo un riempimento di bocca, i figli sono quelli che si amano e si mantengono(…) Visto che ti sei negato in questi 17 anni, perché oggi ti metti in discussione? Se era per dimostrare amore a Denise, dovevi fermarti lì, non dovevi andare oltre. Perché sei andato oltre visto che sei la persona che mi ha lasciato per prima?

questo ora l’augurio di Piera Maggio che spera di non dover più tornare sulla questione e mettere un punto con questa intervista alla vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.