Variante delta ultime news, quali sono i focolai attivi in Italia

Variante delta, quali sono i focolai attivi in Italia

Continua a preoccupare la variante delta ritenuta dagli esperti la causa dell’aumento dei contagi da Covid, in Italia così come nel resto del mondo. L’Ema ha rassicurato nei giorni scorsi sull’efficacia della doppia dose di vaccino contro questa variante ma comunque è alta l’allerta da parte degli addetti ai lavori.

E anche nei giorni scorsi, il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha invitato nuovamente gli italiani a non abbassare la guardia. Intanto, la variante delta è stata individuata anche nel nostro paese. Quali sono i focolai attivi, da Nord a Sud? Ecco le ultime notizie sulla variante delta in Italia e su quelle che sono le prospettive future nella lotta contro il Covid.

Variante delta, pericolo nuova ondata?

Prima in Lombardia e Campania, adesso in svariati luoghi d’Italia: la variante delta comincia a fare capolino un po’ in tutto il Belpaese creando non poche preoccupazioni adesso che la lotta alla pandemia sembrava conoscere una evoluzione, con la campagna vaccinale sempre più massiccia e la diminuzione dei contagiati. C’è il pericolo di una nuova ondata? E’ presto per dirlo ma una cosa si sa: la variante delta appartiene a un ceppo considerato molto più contagioso e aggressivo, ecco perché occorre prestare ancora moltissima attenzione. Al momento sono tanti i focolai già attivi ma dei quali però ancora non si conosce la provenienza della variante.

Variante delta, quali sono i focolai attivi in Italia

In Lombardia, era stato registrato un importate focolaio legato alla discoteca Koral Beach di Codogno nel corso di una serata che aveva visto, lo scorso 26 giugno, un nutrito numero di partecipanti. i positivi accertati sono stati 36, almeno otto dei quali con la variante Delta. Ma stando alle ultime notizie adesso la Lombardia è alle prese con un nuovo focolaio a Sesto San Giovanni, vicino a Milano, che si ritiene partito dallo spazio Carroponte.

In Sardegna, in provincia di Sassari, lo scorso 12 luglio, sono state individuate 16 persone positive al Covid (di cui una decina contagiate dalla variante Delta). Per questo motivo il sindaco del paesini coinvolto (Usini), Antonio Brundu, ha deciso di prolungare tutte le restrizioni nel tentativo di arginare il focolaio. In Puglia sono già oltre 100 i casi accertati di variante delta dovuti al focolaio scoppiato all’interno dell’hotspot di Taranto. La situazione pare essere sotto controllo, tuttavia si procede cauti.

In Veneto, focolaio di variante delta a Jesolo a causa di un ragazzo che, rientrato dall’Inghilterra e con un tampone positivo, non si sarebbe fatto remore e avrebbe seguito insieme agli amici la finale dell’Italia agli Europei. A Caserta, in Campania, sospeso il campo estivo dell’Istituto Salesiani a causa di un focolaio che si è allargato a ragazzi e operatori: sono 44 i casi registrati. Sotto la lente di ingrandimento la Calabria dove l’Asp di Cosenza ha registrato un innalzamento sospetto dei nuovi contagiati da Covid. Si pensa a un imminente focolaio di variante delta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.