Green pass e figli minori: cosa c’è da sapere

Green pass e figli minori: cosa c'è da sapere

In questi ultimi giorni si sta tanto parlando di green pass soprattutto alla luce delle ultime decisioni del Governo che rendono questo documento indispensabile in alcuni casi. Ma come funziona il green pass nel caso si abbiano dei figli minorenni? E’ questa una domanda che molti genitori si pongono in questa estate che, volenti o nolenti, è ancora condizionata dal Covid e da tutto ciò che ci gira intorno nonostante la campagna vaccinale in atto. Ecco allora le ultime news su green pass in caso di figli minori e su come comportarsi per viaggiare o partecipare a determinati eventi qualora si abbiano figli piccoli o che comunque non abbiano ancora compiuto 18 anni di età.

Green pass e figli minori: cosa c’è da sapere

Dal 6 agosto il green pass sarà obbligatorio per entrare in bar e ristoranti al chiuso, per partecipare a concerti o eventi culturali. Così funziona per gli adulti. Ma per i bambini ci saranno eccezioni? Gli unici esentati sono i bimbi sotto i 2 anni di età: per loro il green pass non esiste. Dai 2 ai 5 anni di età, invece, la normativa non è purtroppo ancora molto chiara. Si consiglia, nel caso in cui ci si debba muovere con qualsiasi mezzo in Italia e Europa, di contattare il numero 1500 per chiedere cosa bisogna fare nel Paese in cui deve andare in vacanza.

I bambini sopra i 6 anni, invece, dovranno sottoporsi a tampone per ottenere il green pass. Il documento sarà rilasciato se il tampone darà ovviamente esito negativo. In alternativa, il certificato verde sarà rilasciato anche ai bambini risultati in passato positivi al Covid e poi negativizzati, così come funziona per gli adulti.

Dai 12 ai 17 anni si può ottenere il green pass sia con i risultati negativi del tampone che esibendo il certificato vaccinale qualora si fosse fatto il vaccino. Ricordiamo infatti che è decisione recente da parte dell’Aifa quella di dare il via libera alle vaccinazioni anche tra i 12 e i 15 anni. 

Come scaricare il green pass

Scaricare il green pass è semplice se si è in possesso di uno SPID. Basterà infatti utilizzare il codice QR e il gioco è fatto. In alternativa però, anche chi non è in possesso di SPID, potrà scaricare il certificato verde sul cellulare usando specifiche app o il Fascicolo Sanitario Elettronico. Pochi minuti saranno sufficienti per entrare in possesso di questo prezioso documento, vero e proprio lasciapassare in alcuni casi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.